Migliori utilitarie ibride 2020. Prezzi, modelli e marche a confronto

La tecnologia proposta è variabile poiché si va dalle mild hybrid in cui una piccola unità elettrica affianca il motore termico alle plug-in ovvero le auto con ricarica esterna.

Migliori utilitarie ibride 2020. Prezzi,

La combinazione sembra funzionare al meglio. Da una parte ci sono le utilitarie ovvero quei modelli di auto che sono molto apprezzati dagli italiani per via del corretto compromesso che sono in grado di assicurare tra comfort e consumi, agilità su strada e risparmio nel prezzo d'acquisto.

Dall'altra c'è l'alimentazione ibrida che, soprattutto nei contesti urbani, assicura un aiuto in più in termini di riduzione di consumi. Non solo, ma non va dimenticato il dettaglio centrale delle emissioni.

Le auto ibride sono infatti in grado di contenerle e di conseguenza ottengono con maggiore facilità il via libera alla circolazione in quelle zone a traffico limitato, come le aree centrali delle grandi città, in cui è inibito l'ingresso ai mezzi più inquinanti. Assistiamo quindi alla moltiplicazione di proposte di utilitarie ibride da parte delle case automobilistiche.

La tecnologia proposta è variabile poiché si va dalle mild hybrid in cui una piccola unità elettrica affianca il motore termico alle plug-in ovvero le auto con ricarica esterna, comunemente dette "alla spina". Vediamo quindi

  • Utilitarie ibride 2020, le migliori a confronto
  • Prezzi, modelli e marche utilitarie ibride 2020

Utilitarie ibride 2020, le migliori a confronto

La scelta di una utilitaria ibrida può rivelarsi strategica per via della presenza di almeno un motore elettrico che lavora insieme a un motore a benzina per muovere l'auto. Il sistema recupera energia attraverso la frenata rigenerativa, ma volte il motore elettrico fa tutto il lavoro mentre altre volte lavora insieme al propulsore termico.

Il risultato è una minore combustione di benzina e quind un migliore risparmio di carburante.

L'aggiunta di energia elettrica può in alcuni casi migliorare le prestazioni. Nei full hybrid il motore elettrico è in grado di muovere l'auto da solo, anche se è per una breve distanza.

Nei mild hybrid il contributo è limitato e parte elettrica fa solo da supporto al motore a benzina per contribuire a migliorare il risparmio di carburante, aumentare le prestazioni o entrambi.

Serve anche come avviatore per il sistema di avvio e arresto automatico, che spegne il motore quando l'auto si ferma per risparmiare carburante.

Concepito come mezzo più semplice ed economico per lanciare sul mercato la tecnologia ibrida, gli ibridi leggeri non migliorano il risparmio di carburante quanto gli ibridi completi. In questo ambito nella lista delle migliori utilitarie rientrano

  • Ford Fiesta
  • Mazda2
  • Renault Clio
  • Hyundai i20
  • Suzuki Swift
  • Kia Rio

Prezzi, modelli e marche utilitarie ibride 2020

Ford Fiesta viene proposta con un motore tre cilindri di 1.000 cc turbo da 125 CV con cambio manuale a 6 marce accompagnato a un sistema mild hybrid a 48 Volt in grado di erogare fino a 20 Nm aggiuntivi di coppia. Il prezzo di listino della versione mild hybrid è da 19.000 euro ed è disponibile anche la versione Active con assetto rialzato da circa 22.000 euro.

Mazda2 è una grande attrazione nel comparto delle utilitarie e adesso si presenta con un 1.500 cc a benzina con sistema mild hybrid. L'unità elettrica fa anche da motorino d'avviamento e alternatore. L'impegno di spesa di base è di circa 18.000 euro.

Renault Clio è sinonimo di utilitaria e nel 2020 diventa ancora più completa grazie alla versione E-Tech hybrid 140 con motore di 1.600 cc a benzina affiancato a due elettrici e al cambio a 4 rapporti privo di frizione. La gestione passa dalla trasmissione automatica doppia frizione a sette marce o dal cambio sei marce manuale. Il prezzo d'entrate è di circa 22.000 euro.

Motore a tre cilindri anche per Hyundai i20. Si tratta del 1.000 cc T-GDI da 100 e 120 CV con mild hybrid a 48 Volt. A gestirlo ci pensa la trasmissione automatica a doppia frizione a sette marce o il cambio manuale a sei marce.

Mild hybrid anche per Suzuki Swift: 4 cilindri 1.400 Boosterjet da 129 CV con batteria a 48 Volt. Servono circa 24.000 euro.

Kia Rio diventa più imponente e adesso si fa alimentare dal nuovo motore benzina T-GDi da 1.000 cc da 100 o 120 CV con sistema a 48 Volt con frenata rigenerativa. I due motori ibridi sono disponibili con tre modalità di guida: Eco, Sport e Normale.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie