Modello fac-simile lettera di sollecito per pagamento non ricevuto

Come scrivere una lettera di sollecito di pagamento e dati e informazioni da inserire: cosa c’è da sapere e modello da usare

Modello fac-simile lettera di sollecito

Cosa prevede il modello di lettera di sollecito per pagamento non ricevuto?

Il modello di lettere di solleciti per pagamenti non ricevuti è strutturato in maniera precisa e puntuale e prevede l’obbligo di inserimento di specifici dati che, in particolare, sono: dati di creditore e debitore, importo del credito del mittente, numero e data della fattura, modalità per debitore di saldare il dovuto pagamento e Iban del conto corrente dove effettuare il pagamento.

Scrivere correttamente una lettera di sollecito pagamento non ricevuto è importante per riuscire ad avere i soldi dovuti e anche nel minor tempo possibile. Si tratta di una situazione che capita spesso ad aziende, artigiani e professionisti soprattutto quando svolgono prestazioni non pagate nell’arco di tempo previsto solitamente compreso tra i 30 e i 60 giorni in base alla prestazione effettuata. Vediamo come scrivere una lettera di sollecito di pagamento non ricevuto.

  • Modello lettera di sollecito per pagamento non ricevuto
  • Modello fac-simile lettera di sollecito per pagamento non ricevuto

Modello lettera di sollecito per pagamento non ricevuto cosa scrivere

Azienda o professionista che non ricevono i dovuti pagamenti entro le scadenze fissate possono inviare ai debitori lettere di sollecito per pagamenti non ricevuti. E’ bene sapere che per la compilazione di una corretta lettera di sollecito di pagamento è necessario indicare specifici dati che, in particolare, sono:

  • dati di creditore e debitore;
  • importo del credito del mittente;
  • numero e data della fattura;
  • modalità per debitore di saldare il dovuto pagamento;
  • Iban del conto corrente dove effettuare il pagamento.

La lettera di sollecito di pagamento deve essere inviata al debitore per mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno in modo da accertarsi che venga effettivamente consegnata al destinatario, o tramite Pec posta elettronica certificata con avviso di avvenuta consegna e lettura.
Una volta inviata la lettera di sollecito di pagamento e ricevuta dal debitore, il pagamento deve essere poi effettuato entro:

  • 30 giorni per fatture di acquisto di beni e servizi da parte di un soggetto diverso dal consumatore finale;
  • 60 giorni per fatture di acquisto di prodotti deteriorabili;
  • tempi superiori ai 60 giorni solo previa formalizzazione scritta della scadenza fissata per fatture nei rapporti tra imprese e/o professionisti.

Modello fac-simile lettera di sollecito per pagamento non ricevuto

Il modello fac simile di lettera di sollecito per un pagamento non ricevuto è facilmente reperibile online ed è così strutturato:
Spett.Ditta/ Egr. Sig. _______________
Indirizzo _____________________
P.IVA ________________________

Alla cortese attenzione del Responsabile Amministrativo Egr. Sig. _______________

Raccomandata A.R. Data e Luogo______________________

Oggetto: Primo sollecito per il pagamento di fattura scaduta

Gent.li Signori,

da nostre informazioni risulta che la fattura n._______ del _________ scaduta il _____ non è ancora stata da voi pagata.

Per tanto, vi esortiamo a provvedere quanto prima al pagamento della stessa, al fine di regolare la Vs. posizione debitoria. Nel caso in cui abbiate già provveduto al pagamento, vi preghiamo di ritenere nulla questa richiesta.

Il pagamento può essere eseguito a mezzo bonifico alle seguenti coordinate:

IBAN_________________________
Intestato a _____________________
Filiale di ______________________

Cordiali saluti

Timbro e Firma del responsabile amministrativo o dell’Amministratore Unico

Alla prima lettera di sollecito di pagamento, può seguire una seconda lettera di sollecito di pagamento che deve essere più deciso e contenere l’invito a pagare l’importo previsto nel più breve tempo possibile e da inviare nelle stesse modalità della prima notifica.

Nella seconda lettera di sollecito di pagamento è possibile anche minacciare il ricorso alle vie legali in caso di ulteriore mancato pagamento.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie