Modello ICRIC 2017: scadenze, documenti, istruzioni

Cos’è il modello ICRIC, quando deve essere presentato e come fare: regole e istruzioni da seguire e soggetti interessati

Modello ICRIC 2017: scadenze, documenti, istruzioni

Cos’è il Modello ICRIC?

E’ definito Modello ICRIC il modello di Invalidità Civile RICovero che permette a coloro cui venga riconosciuta la condizione di invalidità di godere dell’indennità di invalidità civile e elle relative indennità di accompagnamento o di frequenza. Eventuali dichiarazioni errate o mendaci relative alla condizione di invalidità civile possono portare alla revoca del diritto alla prestazione.

 

Il Modello ICRIC attestante l’invalidità civile di un individuo che percepiscono indennità di accompagnamento o di frequenza ed è necessario per verificare le condizioni fondanti per l'erogazione dell'indennità di accompagnamento agli invalidi.

Modello ICRIC 2017: le scadenze

Il Modello ICRIC deve essere presentato annualmente da tutti i cittadini che percepiscono prestazioni legate all’invalidità civile e dai titolari di assegno/pensione sociale. L' l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale si occupa di verificare la sussistenza dei requisiti necessari per ricevere le prestazioni assistenziali collegate allo stato di invalidità civile, che vengono erogate dallo stesso Inps e per controllare che gli stessi requisiti sussistano sempre è necessario presentare il modello ogni anno. La prossima data di scadenza di presentazione del Modello è il 15 febbraio 2018.

Modello ICRIC: soggetti interessati e documenti

I soggetti interessati dalla presentazione del Modello ICRIC sono:

  1. invalidi totali, non ricoverati gratuitamente, con pensione e con indennità di accompagnamento;
  2. invalidi totali, maggiori di anni 18, non ricoverati gratuitamente, con sola indennità di accompagnamento - fascia provvisoria;
  3. invalidi totali, non ricoverati gratuitamente, ultra sessantacinquenni, con sola indennità di accompagnamento;
  4. invalidi totali, non ricoverati titolari di reddito superiore al limite previsto, con sola indennità di accompagnamento;
  5. invalidi totali, minori, non ricoverati gratuitamente, con sola indennità di accompagnamento;
  6. invalidi parziali, con indennità di accompagnamento per effetto della concausa della cecità parziale e
  7. invalidi parziali, minori di anni 18, con diritto all'indennità mensile di frequenza.

Il modello può essere inviato direttamente online da un caf o professionisti abilitati, ma può essere inviato anche dallo stesso cittadino interessato, purchè sia in possesso del proprio codice pin Inps. Per quanto riguarda i documenti che il Caf richiedere la sua compilazione, è necessario presentare:

  1. un documento d’identità del dichiarante;
  2. copia tessera sanitaria per controllo obbligatorio del codice fiscale;
  3. un documento d’identità del tutore/ curatore se presente e tessera sanitaria;
  4. in caso di delegato, copia della delega e documento d’identità del delegato e del dichiarante;
  5. documentazione dalla quale risulti la percentuale della retta rimasta a carico degli enti pubblici o dell’interessato in caso di ricovero in istituto (ricoveri motivati dall'invalidità) e cioè se il ricovero è stato gratuito o meno;
  6. certificato del medico che attesti la menomazione psichica o intellettiva, se presente.
     



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie