Multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani. Cosa si rischia con leggi in vigore

Multe e reclusione per chi non raccoglie gli escrementi dei cani: i rischi per chi lascia i bisogni dei cani per strada. Chiarimenti

Multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani. Cosa si rischia con leggi in vigore

Cosa rischia chi non raccoglie gli escrementi dei cani per strada?

Lasciare i bisogni del cane per terra rappresenta una forma di imbrattamento e le leggi in vigore prevedono diverse sanzioni tra multe tra i 100 e i 3mila euro e reclusione fino a un anno e sono multe anche coloro non sono muniti di kit paletta e sacchetto.

Cosa rischia chi non raccoglie gli escrementi dei cani per strada? Portare il cane fuori casa per fargli fare i bisogni è abitudine di tutti coloro che hanno un amico peloso e che lo considerando un membro di famiglia.

E’ bene però sapere che se il cane a passeggio fa i propri bisogni bisogna raccogliere gli escrementi con apposite bustine e buttarli nei contenitori della spazzatura e non lasciarli per strada. Pena: multe che possono essere anche salate. Vediamo quali sono le multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani.

  • Multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani
  • Cosa rischia chi non raccoglie escrementi dei cani leggi in vigore

Multe per chi non raccoglie gli escrementi dei cani

Chi porta il cane fuori e non raccoglie gli escrementi rischia una multa che può arrivare fino ad un massimo di 3.000 euro. Stando, inoltre, a quanto previsto dall’articolo 639 del Codice penale, anche se il cane fa la pipì su un muro condominiale o sulla ruota di una macchina altrui, il padrone deve pulire con dell’acqua i residui, altrimenti rischia di dover pagare multe salate.

In particolare, lasciare i bisogni del cane per terra rappresenta una forma di imbrattamento e le leggi in vigore prevedono multe che sono:

  • fino a 103 euro se i padroni sono in giro con il cane e non usano i sacchetti appositi per la raccolta dei bisogni;
  • fino a mille euro se gli escrementi del cane vengono fatti su beni immobili o su mezzi di trasporto;
  • da mille a 3mila euro se il cane fa i propri bisogni su beni di interesse storico o artistico e il padrone non li raccoglie.

Rischiano multe anche coloro non sono muniti di kit paletta e sacchetto, come imposto da alcuni Comuni, che vanno da 25 a 500 euro.

Cosa rischia chi non raccoglie escrementi dei cani leggi in vigore

Non solo multe: chi non raccoglie gli escrementi dei cani rischia anche la reclusione in casi particolarmente gravi. In particolare, è prevista la reclusione:

  • da uno a 6 mesi se i padroni lasciano fare i bisogni al proprio cane su mezzi di trasporto o beni immobili;
  • da 3 mesi a un anno se il cane fa i propri bisogni su beni di interesse storico o artistico e il padrone non li raccoglie.

Nei casi di recidiva della violazione si applica la pena della reclusione da tre mesi a due anni e della multa fino a 10.000 euro.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie