Non ho i soldi per pagare l'affitto di casa. Cosa possa fare, aiuti disponibili 2020

Da bonus affitto 2020 a sostegni economici per i giovai: quali sono gli aiuti disponibili 2020 per sostenere chi ha soldi per pagare l’affitto di casa

Non ho i soldi per pagare l'affitto di c

Quali sono gli aiuti disponibili se non posso pagare affitto di casa?

Se sono in difficoltà economica e non ho i soldi per pagare l’affitto di casa posso richiedere una serie di aiuti che mi sostengono nel pagamento del canone di locazione. A seconda della categoria di appartenenza, se lavoratore rimasto senza occupazione, o giovane di età entro i 30 anni, o altro, è, infatti, possibile richiedere bonus affitti 2020, Fondo morosità incolpevole 2020, sostegni economici per i giovani.


Le difficoltà economiche possono colpire singoli e famiglie non permettendo alle stesse persone di avere le disponibilità di continuare a pagare il proprio canone di locazione. Cosa si può fare se non si hanno soldi per pagare l’affitto di casa?

  • Non ho i soldi per pagare l'affitto di casa aiuti disponibili 2020
  • Bonus affitto 2020 aiuto per pagare affitto casa
  • Fondo morosità incolpevole 2020 aiuto per pagare affitto casa

Non ho i soldi per pagare l'affitto di casa aiuti disponibili 2020

Se non ho soldi per pagare l’affitto di casa cosa posso fare? Chi si ritrova in gravi difficoltà economiche tali da non permettere più di poter pagare l’affitto di casa ha la possibilità di ricorrere ad una serie di aiuti disponibili 2020 che sono in particolare:

  • bonus affitti 2020;
  • Fondo morosità incolpevole 2020;
  • sostegni economici per i giovani.

Bonus affitto 2020 aiuto per pagare affitto casa

Il bonus affitto 2020 è un contributo riconosciuto dallo Stato alle famiglie con particolari problemi economici che non riescono più a pagare l’affitto e il cui importo viene calcolato in maniera puntuale da ogni Comune di residenza della famiglia o della singola persona che richiede il contributo.

I singoli Comuni hanno, infatti, la possibilità di decidere quale percentuale di affitto rimborsare effettivamente. Per avere informazioni sul calcolo eventuale del contributo meglio, dunque, rivolgersi al proprio Comune di residenza.

I requisiti per poter avere il bonus affitto 2020 sono i seguenti:

  • essere cittadini italiani e stranieri purchè in possesso di regolare permesso di soggiorno;
  • avere un determinato reddito Isee, la cui soglia è stabilita dai singoli Comuni;
  • avere la residenza anagrafica nel Comune dove si trova l’immobile;
  • non essere proprietari di immobili, né titolari di altri diritti reali su immobili;
  • aver sottoscritto un contratto di affitto nel Comune;
  • non essere assegnatario di una casa popolare.

Fondo morosità incolpevole 2020 aiuto per pagare affitto casa

Insieme al bonus affitto 2020 chi si trova in difficoltà economica e non ha la possibilità di pagare l’affitto di casa può anche usufruire del cosiddetto Fondo per la Morosità Incolpevole, gestito dalle singole Regioni, istituito al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, strumento di sostegno al reddito per le persone in difficoltà che aiuta nel pagamento degli affitti in modo da ridurre il fenomeno della morosità.

Il Fondo prevede l’erogazione di contributi per inquilini che per perdita o riduzione del reddito non riescono più a pagare l’affitto di casa. In particolare, le condizioni per accedere al Fondo morosità incolpevole sono:

  • perdita del lavoro per licenziamento;
  • mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici;
  • malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che comporta una consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo;
  • accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell’orario di lavoro;
  • cassa integrazione ordinaria o straordinaria che riduce notevolmente la capacità reddituale;
  • cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente.

Il requisito fondamentale per poter fare domanda per il Fondo morosità incolpevole è aver ricevuto la notifica di intimazione di sfratto per non aver pagato l’affitto. Solo una volta ricevuta l’intimazione, l’inquilino moroso può recarsi in Comune, a patto di sapere che lo stesso abbia questo tipo di sovvenzione e, presentare domanda mostrando l’intimazione di sfratto e avendo tutti i requisiti richiesti.

Sostegni economici per i giovani che non possono pagare affitto casa

Tra le altre agevolazioni previste per l’affitto, ci sono anche gli aiuti per i giovani che hanno un’età compresa tra i 20 e i 30 anni: per i giovani rientranti in questa fascia di età e per giovani studenti o lavoratori che hanno cambiato residenza è prevista una detrazione fiscale di 991,60 euro per i primi tre anni di affitto.

Altra agevolazione per giovani che hanno difficoltà a pagare l’affitto di casa vale per gli studenti universitari fuori sede, per i quali è prevista una detrazione fiscale del 19% su un massimo di 2.633 euro all’anno se i prezzi per l’affitto per gli studenti fuori sede superano i 500 euro a stanza. Gli aiuti di cui i giovani possono usufruire per pagare l’affitto di casa si possono richiedere nei relativi Comuni di residenza.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie