Nuove regole bancomat e costi, alternative a prelievi sportelli e utilizzi possibili

Diverse modifiche alle regole sull'uso del bancomat tra cui nuove commissioni per prelievi di contanti, alternative e dove usare bancomat e come

Nuove regole bancomat e costi, alternati

Come aumentano i costi dei bancomat?

Stando a quanto riportano le ultime notizie, le nuove regole relative alle carte bancomat riguardano innanzitutto gli aumenti dei costi delle commissioni per prelievi di soldi contanti tramite bancomat. I costi potrebbero, infatti, essere fissati su 1,50 euro a fronte dei soliti 2 richiesti oggi per prelievi di contanti presso sportelli non della propria banca e a zero euro attualmente previsti per chi preleva denaro contante da un sportello della propria banca.
 

Quali sono le nuove regole per l’uso del bancomat? Dal primo gennaio di quest’anno 2022 sono diverse le novità già in vigore e che si preparano ad arrivare relativamente all’uso delle carte bancomat.

Se dal primo gennaio 2022 chi versa soldi al bancomat o allo sportello bancario non può effettuare transazioni di valore superiore ai mille euro, perché, per legge, tutti i pagamenti dai mille euro in su devono essere tracciabili, per cui si possono fare versamenti in contanti fino a 999 euro, si preparano ad arrivare ulteriori novità. 

  • Nuovi costi uso bancomat
  • Quali sono alternative a prelievi e usi possibili bancomat 

Nuovi costi uso bancomat

Si preparano a cambiare i costi per prelievi con carte bancomat: fare, infatti, prelievi di soldi contanti presso gli sportelli Atm della propria banca diventerà più costoso. Aumentano le commissioni per prelievi di denaro contante con bancomat.

Se attualmente chi fa un prelievo da uno sportello bancomat della propria banca non paga alcuna commissione ma se effettua un prelievo in uno sportello di una banca diversa dalla propria è soggetto al pagamento di una commissione interbancaria, solitamente di due euro, con l’aumento delle commissioni potrebbero essere previsti pagamenti anche per prelievi presso gli sportelli della propria banca. 

La commissione interbancaria potrebbe, infatti, essere eliminata comportando però altri aumenti e ogni banca potrà liberamente decidere quale commissione applicare per prelievi bancomat. In particolare, per fare prelievi, sia presso sportelli Atm della propria banca che presso sportelli di una banca differente dalla propria, i costi potrebbero essere di 1,50 euro pr tutti i prelievi, sia presso altra banca che presso la propria banca, a fronte dei soliti 2 richiesti oggi per prelievi di contanti presso sportelli non della propria banca e a zero euro attualmente previsti per chi preleva denaro contante da un sportello della propria banca.

Quali sono alternative a prelievi e usi possibili bancomat 

Per evitare di pagare commissioni sul prelievo di contante tramite bancomat, l’alternativa migliore è quella di effettuare pagamenti direttamente usando il bancomat.

Quando, infatti, si effettuano pagamenti direttamente con carta bancomat non sono richieste né commissioni né ulteriori spese di pagamento, per cui si può pagare senza problemi e senza pagare ulteriori costi. In alternativa, se si vogliono comunque avere soldi in contanti ci si può recare direttamente presso la sede della propria banca e ritirare soldi in contanti direttamente e fisicamente allo sportello piuttosto che tramite prelievo.

La carta bancomat può, infatti, essere usata non solo per effettuare prelievi agli sportelli bancari ma anche per effettuare pagamenti per acquisti e non solo. Si può usare il bancomat per effettuare pagamenti in negozi ma anche ristoranti, supermercati, bar, tabacchini, per fare rifornimento carburante.

Oltre ad effettuare prelievi e pagamenti, avere una carta bancomat permette ulteriori utilizzi, per esempio consultare la lista dei movimenti effettuati, operazioni bancarie disposte, saldo del conto corrente e carte ad esso legate, ricariche telefoniche, pagamenti di bollettini Mav e Rav, di bollettini postali premarcati, di modello F2, bollo auto, bonifici in Italia e all’estero.
 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il