Pensione anticipata per chiusura attività 2021 a chi spetta, requisiti, come fare domanda

Andare in pensione anticipata per chiusura attività 2021 con specifico indennizzo erogato da Inps: come averlo e requisiti

Pensione anticipata per chiusura attivit

Come si può andare in pensione anticipata per chiusura attività 2021?

E’ possibile andare in pensione anticipata per chiusura attività 2021 presentando direttamente in via telematica all’Inps apposita domanda per avere l’indennizzo commercianti che permette di uscire prima a 62 anni di età per gli uomini e a 57 anni di età per le donne con almeno 5 cinque anni di iscrizione alla Gestione contributiva e previdenziale degli esercenti attività commerciali.
 

Andare in pensione anticipata a causa della chiusura della propria attività e percepire un trattamento minimo fino al raggiungimento dei normali requisiti pensionistici: questa è la possibilità offerta a tutti i commercianti in crisi grazie all’indennizzo per chiusura di attività commerciale.

Si tratta di un trattamento minimo erogato ogni mese dall’Inps pari ai commercianti costretti a chiudere la propria attività in anticipo rispetto al raggiungimento della pensione di vecchiaia, che si matura a 67 anni di età e con almeno 20 anni di contributi. Vediamo a chi spetta la pensione anticipata per chiusura attività 2021.

  • Pensione anticipata per chiusura attività 2021 a chi spetta e requisiti
  • Pensione anticipata per chiusura attività 2021 come fare domanda

Pensione anticipata per chiusura attività 2021 a chi spetta e requisiti

La pensione anticipata per chiusura attività 2021 con indennizzo spetta ai commercianti che svolgono:

  • attività al dettaglio, ad eccezione di coloro che fanno commercio elettronico e effettuano vendite presso il domicilio dei consumatori, per corrispondenza o tramite televisione, di alimenti e bevande in luoghi non aperti al pubblico;
  • attività commerciale su aree pubbliche come titolari o coadiutori e anche in maniera itinerante;
  • attività commerciale al minuto in una sede fissa, anche in questo caso sia come titolari o sia come coadiutori, abbinata anche a somministrazione di alimenti e bevande al pubblico;
  • agenti di commercio;
  • rappresentanti.

Per poter ricevere l’indennizzo per chiusura attività per pensione anticipata 2021, le categorie di commercianti appena riportate devono soddisfare specifici requisiti specifici che sono:

  • aver raggiunto almeno 62 anni di età per gli uomini e almeno 57 anni di età per le donne;
  • essere iscritti da almeno cinque anni alla Gestione contributiva e previdenziale degli esercenti attività commerciali, precisando che i 5 anni non devono essere necessariamente continuativi, ma legati all’attività commerciale per cui si chiede l’indennizzo;
  • aver cessato definitivamente l’attività commerciale e riconsegnato al Comune la licenza e con cancellazione dal relativo registro delle imprese presso la Camera di Commercio o dal Repertorio Economico e Amministrativo (REA).

Pensione anticipata per chiusura attività 2021 come fare domanda

La domanda per la pensione anticipata per chiusura attività 2021 con indennizzo commerciati deve essere presentata esclusivamente in via telematica all’Inps nelle seguenti modalità:

  • o accedendo al sito Inps con Carta Nazionale dei Servizi o Spid, entrando nella sezione Prestazioni e scegliendo il servizio dedicato Domanda di indennità commercianti;
  • o contattando il numero verde Inps;
  • o rivolgendosi a Caf e patronati.

Se la domanda viene accettata, il commerciante beneficiario inizia a percepire un importo pari alla pensione minima prevista per gli iscritti alla Gestione speciale commercianti a partire dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda e viene erogato fino al raggiungimento dei normali requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia (67 anni di età).
d

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il