Pensione di reversibilitÓ 2020 a chi spetta, requisiti, come fare domanda INPS

Familiari che hanno diritto a percepire la pensione di reversibilitÓ 2020 e modalitÓ per fare domanda Inps: procedura e requisiti richiesti

Pensione di reversibilitÓ 2020 a chi spe

A chi spetta la pensione di reversibilitÓ 2020?

Anche il prossimo anno 2020 possono fare domanda di pensione di reversibilità all’Inps coniuge, anche unito civilmente, figli, nipoti, genitori a carico del pensionato a condizione di non percepire altre pensioni o sorelle e fratelli nubili e celibi che abbiano i requisiti necessari per poter presentare richiesta di pensione di reversibilità.

La pensione di reversibilità viene erogata familiari superstiti in caso di morte del pensionato iscritto ad una delle gestioni previdenziali Inps. La pensione di reversibilità spetta ai familiari che soddisfano determinati requisiti e in base ad aliquote differenti a seconda dei familiari che percepiscono la prestazione Inps. Come si decide l’erogazione della pensione di reversibilità 2020?

  • A chi spetta la pensione di reversibilità 2020
  • Quali sono i requisiti per avere la pensione di reversibilità 2020
  • Come fare domanda Inps per la pensione di reversibilità 2020

Pensione di reversibilità 2020: a chi spetta

Stando a quanto previsto dalla legge, la pensione di reversibilità 2020 spetta a:

  • coniuge, unito civilmente, separato consensualmente, equiparato sotto ogni profilo al coniuge superstite (separato o non), e divorziato ma che percepiva l'assegno di mantenimento e non risposato;
  • figli e i nipoti se minorenni, inabili al lavoro e a carico del defunto prima del decesso, o se studenti fino a 21 anni di età se frequentano la scuola e fino a 26 anni di età se frequentano l'università;
  • genitori a carico del pensionato, in mancanza di coniuge, figli e nipoti, a condizione che non siano titolari di pensione;
  • sorelle nubili e fratelli celibi, in mancanza di coniuge, figli, nipoti e genitori.  

E’ bene chiarire che i figli che hanno diritto alla pensione di reversibilità del defunto sono:

  • i figli nati nel matrimonio o fuori;
  • i figli adottati, affiliati, legalmente riconosciuti o giudizialmente dichiarati;
  • figli nati da precedente matrimonio del deceduto.

Pensione di reversibilità 2020: requisiti

I familiari del defunto che fanno domanda per la pensione di reversibilità devono soddisfare una serie di requisiti per poterla ottenere. La pensione di reversibilità, infatti, spetta al coniuge e ai figli. In loro assenza, la pensione di reversibilità può essere erogata ai genitori ma solo se over 65 (e se non siano già titolari di pensione, o a fratelli e sorelle a condizione, però, di soddisfare il requisito della inabilità.

Per quanto riguarda i figli, i requisiti da soddisfare per poter avere la pensione di reversibilità di un genitore è di non essere indipendente da un punto di vista economico o essere minorenne o maggiorenne ma studente fino ad un limite di età di 21 anni che salgono fino a 26 nel caso di frequenza universitaria.

La pensione di reversibilità non spetta ai figli se, infatti, questi svolgano attività lavorativa con un reddito annuo superiore al trattamento minimo annuo di pensione maggiorato del 30%, o siano impegnati nella frequenza di un tirocinio formativo o di orientamento, che non permette al figlio di avere lo status di studente.

Se i requisiti riportati non vengono soddisfatti, la pensione di reversibilità non viene erogata e si perde nel caso in cui i requisiti cambiano a seconda del beneficiario della pensione stessa di reversibilità.

Pensione di reversibilità 2020 come fare domanda Inps

Per ottenere la pensione di reversibilità 2020 la domanda deve essere presentata all’Inps:

  • o direttamente in via telematica online sul sito Inps;
  • contattando il Contact Center al numero verde Inps 803164 da rete fissa o al numero 06 164164;
  • o rivolgendosi a patronati o altri intermediari Inps.

Per la domanda di pensione di reversibilità 2020 bisogna compilare l’apposito modulo di domanda e allegare una serie di documenti necessari per definire il carattere di reversibilità della prestazione e che sono:

  • certificato di matrimonio;
  • certificato di morte;
  • dichiarazione dei redditi;
  • stato di famiglia alla data del decesso;
  • dichiarazione di non avvenuta pronuncia di sentenza di separazione con addebito e di non avvenuto nuovo matrimonio;
  • dichiarazione sul diritto alle detrazioni d’imposta;
  • modalità di pagamento della pensione di reversibilità.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie