Pensione, etÓ e contributi. Quali sono i requisiti INPS richiesti

Quali sono i requisiti Inps per pensione di vecchiaia e anticipata ed etÓ e contributi richiesti per altre forme pensionistiche possibili

Pensione, etÓ e contributi. Quali sono i

Quali sono i requisiti Inps per andare in pensione?

I requisiti Inps per andare in pensione sono essenzialmente quelli richiesti da pensione di vecchiaia e pensione anticipata, ma esistono anche altre forme pensionistiche alternative che prevedono età e contributi differenti per diverse categorie di lavoratori.

Per andare in pensione Inps sono richiesti a tutti, uomini e donne occupati in qualsiasi attività, determinati requisiti da raggiungere, sia anagrafici sia contributivi e ogni forma pensionistica prevede diversi requisiti per l’uscita.

Sono diversi, dunque, i requisiti di età e contributi richiesti per la pensione Inps come sono diversi i requisiti anagrafici e contributivi per la pensione dei lavoratori iscritti alle diverse Casse private professionali. Quali sono età e contributi richiesi per la pensione Inps?

Età e contributi Inps richiesti per andare in pensione

Sono diversi i requisiti pensione richiesti dall’Inps che variano per età e contributi a seconda della forma pensionistica che si scegliere per uscire dal lavoro. Sono sostanzialmente due le tipologie di pensioni che la nostra riforma pensioni prevede, pensione di vecchiaia e pensione anticipata, ma esistono anche altre forme pensionistiche alternative che prevedono età e contributi differenti per le diverse categorie di lavoratori. Vediamo quali sono e cosa prevedono.
Volendo fare uno schema di età e requisiti richiesti per la pensione Inps, sono previsti:

  • per la pensione di vecchiaia 67 anni di età e almeno 20 anni di contributi;
  • 15 anni di contributi invece di 20 nel caso di lavoratori iscritti al Fondo lavoratori dipendenti o alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi dell’Inps se sono stati versati al 31 dicembre 1992;
  • 15 anni di contributi da lavoro dipendente versati all’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) o ad un fondo sostitutivo invece di 20 di cui almeno 10 devono versati per periodi non inferiori alle 52 settimane lavorative;
  • per la pensione anticipata 42 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e non è previsto alcun requisito di età;
  • per la pensione di vecchiaia contributiva 71 anni di età e almeno 5 anni di contributi;
  • per Ape volontario 63 anni di età e almeno 20 anni di contributi;
  • per Ape social 63 anni di età e almeno 30 anni di contributi per disoccupati e inabili e 36 anni di contributi per lavoratori usuranti
  • per Isopensione, 60 anni di età e 35 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 34 anni e dieci mesi di contributi per le donne;
  • per la pensione con quota 100 62 anni di età e 38 anni di contributi;
  • per la pensione con opzione donna 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 anni di età per le lavoratrici autonome con almeno 35 anni di contributi;
  • per chi ha iniziato a versare contributi dopo il 31 dicembre 1995 può andare in pensione a 64 anni di età se al momento della domanda di pensione ha almeno 20 anni di contributi e l’importo della pensione è pari o superiore a 2,8 volte quello dell’assegno sociale, cioè circa 1.280 euro per il 2019.

Età e contributi pensione Inps per categorie specifiche lavoratori

Esistono anche categorie di lavoratori iscritti all’Inps per cui sono previste età e contributi per andare in pensione differenti da quelli sopra riportati e specifici in base alla singola categorie di lavoratori che beneficiano di particolari regole, come i lavoratori del mondo spettacolo, che vanno in pensione a 64 anni e 7 mesi di età o i lavoratori del comparto Difesa e Sicurezza, che vanno in pensione a 57 anni e 7 mesi di età con almeno 35 anni di contributi.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie