Pensioni con meno tasse per chi si trasferisce nel Sud Italia. A chi spetta e requisiti

A chi spetta la detassazione sulle pensioni: requisiti da soddisfare per pensionati che si trasferiscono al Sud Italia. Chiarimenti

Pensioni con meno tasse per chi si trasf

A chi spetta la possibilità di pagare meno tasse sulle pensioni se ci si trasferisce nel Sud Italia?

La possibilità di pagare meo tasse sulle pensioni con aliquota al 7% per i pensionati che si trasferiscono al Sud spetta ai pensionati in possesso di determinati requisiti che sono non essere fiscalmente residenti in Italia nei cinque anni d’imposta precedenti a quello in cui scatta la detassazione, trasferire la propria residenza in un Comune del Sud Italia o e in uno dei Paesi colpito dal sisma del 24 agosto 2016, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017 con un massimo di 3.000 abitanti, e avere una pensione all’estero.

Meno tasse per 10 anni per i pensionati che si trasferiscono al Sud Italia: le ultime notizie confermano i pensionati nel nostro Paese possano godere di un’aliquota fiscale agevolata, misura che, però, vale non per tutti i pensionati ma solo per coloro che rispettano determinati requisiti. Vediamo allora quali sono i pensionati che possono pagare meno tasse.

  • Pensioni con meno tasse per chi si trasferisce nel Sud Italia a chi spetta
  • Requisiti per pagare meno tasse pensioni per chi si trasferisce nel Sud Italia

Pensioni con meno tasse per chi si trasferisce nel Sud Italia a chi spetta e requisiti

Il sistema fiscale a vantaggio dei pensionati in Italia prevede un’imposta sostitutiva dell’Irpef con aliquota del 7% e spetta ai pensionati che si trasferiscono nel Sud Italia. Si può usufruire della detassazione al 7% nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui viene trasferita la residenza in Italia, vale a decorrere dallo stesso periodo d’imposta e bisogna indicare la giurisdizione (o le giurisdizioni) in cui il soggetto ha avuto l’ultima residenza fiscale prima della scelta dell’opzione.

Si perde la possibilità di pagare meno tasse sulle pensioni al verificarsi dei seguenti eventi

  • trasferimento della residenza fiscale in un Comune italiano diverso da quelli previsti in cui vale la detassazione;
  • trasferimento della residenza fiscale all’estero;
  • omesso o parziale versamento dell’imposta sostitutiva entro la data prevista per il pagamento del saldo delle imposte sui redditi.

A seguito della revoca o della decadenza, non è possibile l’esercizio di una nuova opzione.

Requisiti per pagare meno tasse pensioni per chi si trasferisce nel Sud Italia

I pensionati che si trasferiscono in Sud Italia possono pagare meno tasse sulle pensioni, come spiegato dall’Agenzia delle Entrate, solo a condizione di rispettare determinati requisiti che sono:

  • non essere fiscalmente residenti in Italia nei cinque anni d’imposta precedenti a quello in cui scatta la detassazione;
  • trasferire la propria residenza in un Comune del Sud Italia, cioè in un Comune di Molise, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sardegna o Sicilia, con meno di 20mila abitanti;
  • fissare la propria residenza anche in uno dei Paesi colpito dal sisma del 24 agosto 2016, del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017 con un massimo di 3.000 abitanti;
  • avere una pensione all’estero, cioè una prestazione di previdenza erogata da un ente previdenziale estero, che si trovi in un Paese con cui l’Italia abbia un accordo di cooperazione amministrativa per evitare la doppia tassazione e permettere lo scambio di dati fiscali.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie