Pensioni senza aver mai lavorato. Ecco quali esistono, requisiti, quando e come fare domanda INPS

Come avere l’assegno mensile di pensione senza aver lavorato: quali prestazioni sono previste e per chi. Informazioni e chiarimenti

Pensioni senza aver mai lavorato. Ecco q

Si può avere la pensione senza aver mai lavorato?

Non si può avere la pensione se non si è mai lavorato e non sono mai stati versati i contributi previdenziali ma sono previsti trattamenti assistenziali per coloro che vivono in condizioni di forti difficoltà economiche per cui anche senza aver lavorato arrivati a 67 anni possono percepire un assegno mensile

Per andare in pensione di vecchiaia i requisiti richiesti sono di 67 anni di età e 20 anni di contributi, mentre per la pensione anticipata bisogna maturare 42 anni e dieci mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e dieci mesi di contributi per le donne indipendentemente dal requisito anagrafico.

Alla pensione di vecchiaia e anticipata quest’anno, e fino al 2021 in maniera sperimentale, si è affiancata anche la possibilità di pensione con quota 100, i cui requisiti sono raggiungere 62 anni di età e 38 anni di contributi. Sia per la pensione di vecchiaia, che per la pensione anticipata che per la quota 100, come anche per tutte le altre forme pensionistiche per il raggiungimento della pensione finale è richiesto un determinato requisito contributivo. Eppure esistono delle possibilità per avere la pensione senza aver mai lavorato e aver mai versato contributi.

Come avere la pensione senza aver mai lavorato

Chi non ha mai versato contributi previdenziali e non vede l’ora di arrivare a 67 anni per avere la pensione, effettivamente una volta raggiunto il requisito anagrafico richiesto percepisce un assegno che, è bene precisare, non è la pensione di vecchiaia ma è l’assegno sociale, prestazione assistenziale che viene erogata a chi vive in condizioni economiche difficili.

L’assegno sociale viene erogato agli over 67, ha un valore di circa 458 euro al mese e per riceverlo bisogna avere un reddito inferiore a una certa soglia. Per il 2019 il limite di reddito per richiedere l’assegno sociale è di 5.954 euro per le persone sole e di 11.908 euro per chi vive in famiglia.

Chi, poi, non ha un lavoro e ha una invalidità civile dal 74%, nel momento in cui raggiunge i 67 anni di età inizia a percepire l’assegno sociale sostitutivo al posto della pensione d’invalidità o inabilità civile. L’importo dell’assegno sociale sostitutivo, per il 2019, è di 372,98 euro al mese per gli invalidi civili dal 74% al 99%, con reddito massimo pari a 4.906,72 euro annui; e di 372,98 euro mensili per gli invalidi civili al 100%, con reddito massimo pari a 16.814,34 euro

Requisiti per pensione senza aver mai lavorato

I requisiti per avere la pensione, che poi sarebbe l’assegno sociale, a 67 anni senza aver mai lavorato sono:

  1. avere 67 anni di età;
  2. essere cittadini italiani o cittadini di un Paese europeo, o cittadini di un Paese extraeuropeo in possesso di regolare permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo e avere la residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni nel territorio italiano;
  3. avere un reddito massimo pari a 5.953,87 euro annui, se non coniugato;
  4. avere un reddito massimo pari a 11.907,74 euro annui, se coniugato.

Come fare domanda Inps per pensione senza contributi

La domanda per ricevere l’assegno sociale deve essere presentata all’Inps e le modalità possibili sono:

  1. direttamente online sui sito Inps accedendo tramite il proprio Pin e seguendo la procedura;
  2. contattando il contact center Inps al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) o allo 06 164 164 da rete mobile;
  3. rivolgendosi a patronati o intermediari Inps.

Il pagamento dell'assegno sociale parte dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie