Periodo di prova contratto commercio 2020 durata, calcolo giorni effettivi, stipendio

Qual è il periodo di durata del periodo di prova nel contratto commercio 2020 e quanto percepisce un lavoratore in periodo di prova

Periodo di prova contratto commercio 202

Qual è la durata del periodo di prova nel contratto commercio 2020?

Il periodo di prova nel contratto commercio 2020 ha una durata compresa tra un minimo di 45 giorni e un massimo di 60 giorni effettivi di lavoro. La durata varia in base al livello di inquadramento dei lavoratori e per i quadri e i dipendenti inquadrati nel Livello 1, infatti, il periodo di prova arriva fino a 6 mesi.

Il periodo di prova a lavoro è previsto per tutti i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, e si tratta di un periodo di lavoro che serve al datore di lavoro per capire se il lavoratore è effettivamente in grado di svolgere le mansioni affidate e risponde alle esigenze lavorative. Ma è anche il periodo che permette al lavoratore stesso di valutare e capire se si tratta del lavoro giusto per le sue competenze, conoscenze e ambizioni professionali.

Se datore di lavoro e lavoratore al termine del periodo di prova sono soddisfatti del lavoro svolto, il rapporto lavorativo viene confermato e si trasforma in rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Viceversa, il datore di lavoro non conferma il lavoratore e in tal caso non è necessario alcun preavviso. Vediamo in questo pezzo qual è la durata del periodo di prova nel contratto commercio 2020.

  • Periodo di prova contratto commercio 2020 durata e calcolo giorni effettivi
  • Periodo di prova contratto commercio 2020 stipendio

Periodo di prova contratto commercio 2020 durata e calcolo giorni effettivi

La durata per periodo di prova prima dell’assunzione a tempo indeterminato di lavoratore privato è obbligatorio ed è, generalmente, di sei mesi e di tre mesi per gli impiegati che non hanno una funzione direttiva. Con particolare riferimento al contratto commercio 2020, il periodo di prova ha una durata compresa tra un minimo di 45 giorni e un massimo di 60 giorni effettivi di lavoro.

Tale durata varia in base al livello di inquadramento dei lavoratori e per i quadri e i dipendenti inquadrati nel Livello 1, infatti, il periodo di prova arriva fino a 6 mesi. Entrando più nel dettaglio, la durata del periodo di prova nel contratto commercio 2020 è di:

  • 6 mesi di calendario per i Quadri;
  • 6 mesi di calendario per il primo livello;
  • 60 giorni di lavoro effettivo per il secondo livello;
  • 60 giorni di lavoro effettivo per il terzo livello;
  • 60 giorni di lavoro effettivo per il quarto livello;
  • 60 giorni di lavoro effettivo per il quinto livello;
  • 45 giorni di lavoro effettivo per il sesto livello;
  • 45 giorni di lavoro effettivo per il settimo livello.

La durata del periodo di prova per Quadri e dipendenti di Primo livello deve essere calcolato in giorni di calendario, mentre la durata del periodo di prova per gli altri Livelli di inquadramento relativamente ai giorni indicati viene calcolata sui giorni di lavoro effettivo, non considerando, dunque, nel calcolo dei 45 e 60 giorni.

Periodo di prova contratto commercio 2020 stipendio

Anche durante il periodo di prova è prevista l’erogazione dello stipendio al dipendente e, stando alle regole in vigore e come da contratti previsti, bisogna corrispondere al lavoratore lo stesso stipendio percepito dal lavoratore assunto nello stesso Livello di inquadramento e con stesse mansioni e qualifica.

Non è possibile, per legge, corrispondere al lavoratore in prova con contratto commercio 2020 uno stipendio inferiore al minimo contrattuale stabilito per qualifica e Livello di inquadramento.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie