Periodo di prova contratto cooperative sociali 2021 durata, calcolo giorni effettivi, stipendio

Durata di sei mesi al massimo: quanto tempo dura il periodo di prova con contratto cooperative sociali in base a Livelli di inquadramento

Periodo di prova contratto cooperative s

Quanto dura il periodo di prova nel contratto cooperative sociali 2021?

Il periodo di prova per lavoratori con Contratto cooperative sociali 2021 ha una durata di sei mesi al massimo ma si tratta di un tempo variabile a seconda del Livello di inquadramento in cui viene inserito il lavoratore, per cui è di 6 mesi per i lavoratori appartenenti ai Livelli E2, F1 ed F2, 45 giorni per i lavoratori appartenenti al Livello C2 e 30 giorni per i lavoratori appartenenti a tutti gli altri Livelli.

Il periodo di prova è un periodo di svolgimento effettivo del lavoro prestato dal dipendente e propedeutico all’assunzione a tempo indeterminata che serve sia a datore di lavoro e sia lavoratore a valutare effettivamente se il lavoratore vale per il settore, il ruolo e l’ambito lavorativo di impiego e soprattutto se si tratti del settore lavorativo a lui confacente. 

Può, infatti, accadere che durante il periodo di prova, a prescindere dall’andamento e dalla soddisfazione o meno da parte del datore di lavoro, il lavoratore si renda conto che il lavoro prestato non è effettivamente quello che lui desidera svolgere, o, viceversa, durante il periodo di lavoro acquisisce consapevolezza tale da capire che si tratta del lavoro che effettivamente vorrebbe svolgere. Vediamo allora se il contratto cooperative sociali 2021 prevede il periodo di prova e qual è la sua durata?

  • Periodo di prova contratto cooperative sociali 2021 durata e calcolo giorni effettivi
  • Periodo di prova contratto cooperative sociali 2021 stipendio

Periodo di prova contratto cooperative sociali 2021 durata e calcolo giorni effettivi

Anche il Contratto cooperative sociali 2021, al pari degli altri contratti nazionali di lavoro, prevede un periodo di prova della durata di sei mesi al massimo. Il tempo del periodo di prova, in realtà, varia in base ai Livelli di inquadramento dei lavoratori con contratto cooperative sociali ed è in particolare di:

  • 180 giorni (6 mesi) per i lavoratori appartenenti ai Livelli E2, F1 ed F2;
  • 45 giorni per i lavoratori appartenenti al Livello C2;
  • 30 giorni per i lavoratori appartenenti a tutti gli altri Livelli.

Periodo di prova contratto cooperative sociali 2021 stipendio

Il lavoratore che svolge il periodo di prova con contratto cooperative sociali 202 percepisce lo stesso stipendio che spetta ai suoi colleghi di pari Livello di inquadramento, ruolo o mansione, già assunti, sia a tempo determinato che indeterminato, e lo stipendio minimo è quello previsto dal contratto cooperative sociali. 

Le norme attualmente in vigore prevedono, infatti, che, per tutti i lavoratori, nel corso del periodo di prova la retribuzione del lavoratore non sia mai inferiore al minimo contrattuale stabilito per la qualifica del lavoratore.

Per il contratto cooperative sociali 2021 stipendio e Livelli di inquadramento per i lavoratori sono i seguenti:

  • F2, per lavoratori con funzioni di responsabilità per lo sviluppo dell’impresa, per cui è prevista una retribuzione di 2.180,72 euro;
  • F1, responsabile di area, con almeno 5 anni di esperienza in cooperative, per cui è prevista una retribuzione di 1.909,50 euro;
  • E2, coordinatore, per cui è prevista una retribuzione di 1.728,89 euro;
  • E1, capoufficio, per cui è prevista una retribuzione di 1.601,79 euro;
  • D3, educatore professionale coordinatore, per cui è prevista una retribuzione di 1.601,79 euro;
  • D2, impiegato amministrativo con esperienza, per cui è prevista una retribuzione di 1.504,67 euro;
  • D1, educatore senza incarico specifico, infermiere generico, per cui è prevista una retribuzione di 1.426,41 euro;
  • C3, Coordinatore operai, per cui è prevista una retribuzione di 1.426,41 euro;
  • C2, OSS, per cui è prevista una retribuzione di 1.385,50 euro;
  • C1, operaio specializzato per cui è prevista una retribuzione di 1.345,21 euro;
  • B1, operaio qualificato, per cui è prevista una retribuzione di 1.250,81 euro;
  • A2, operaio senza specializzazione e che svolge funzioni semplici, per cui è prevista una retribuzione di 1.195,13 euro;
  • A1, addetto pulizie, custodia, mansioni generiche, per cui è prevista una retribuzione di 1.184,20 euro.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il