Permessi Co.Co.Co 2021 quanti ne spettano, motivi e come sono pagati

Permessi Co.Co.Co 2021 quanti ne spettano, motivi e come sono pagati

Permessi Co.Co.Co 2021 quanti ne spettan

Quanti permessi spettano ai lavoratori Co.co.co. 2021?

I lavoratori con contratti di lavoro Co.co.co. (di collaborazione coordinata e continuativa) avendo la possibilità di decidere autonomamente come e quando svolgere il proprio lavoro, non hanno diritto a permessi retribuiti.

I lavoratori Co.Co.Co. 2021 hanno diritto a giorni di permessi? I lavoratori con contratti di lavoro Co.co.co. (di collaborazione coordinata e continuativa) avendo la possibilità di decidere autonomamente come e quando svolgere il proprio lavoro, a differenza dei lavoratori con contratti di lavoro subordinato, non hanno diritto a permessi così come non hanno diritto a giorni di ferie e giorni di riposo. Vediamo quali sono, dunque, le regole per i permessi dei lavoratori Co.co.co. 2021.

  • Permessi Co.Co.Co 2021 quanti giorni spettano
  • Come sono pagati i permessi Co.Co.Co 2021

Permessi Co.Co.Co 2021 quanti giorni spettano

I lavoratori Co.co.co. 2021 non hanno diritto a giorni di permessi retribuiti come previsto dai lavoratori assunti con contratti di lavoro subordinato m ciò non significano che non hanno la possibilità di assentarsi dal lavoro per motivi improvvisi o personali. La possibilità di non lavorare è, infatti, subordinata ad eventuali accordi tra datore di lavoro e lavoratore, in base ad esigenze lavorative e necessità del lavoratore di assentarsi.

Il lavoratore con contratto Co.co.co., avendo la libertà di organizzare il proprio lavoro e non avendo vincoli di orari e luoghi di lavoro, non ha diritto a giorni di permessi perché a differenza di un lavoratore con contratto subordinato non è tenuto a rispettare orari di lavoro stabiliti da contratto ed eventuali straordinari, caratteristica che definisce la natura autonoma propria del lavoro Co.co.co.

Come sono pagati i permessi Co.Co.Co 2021

Il lavoratore Co.co.co. 2021 non ha diritto a permessi retribuiti durante lo svolgimento della propria prestazione lavorativa. Se, però, il rapporto di lavoro Co.co.co. non è nei fatti reale e obbliga il lavoratore ad osservare orari di lavoro come un dipendente assunto, allora il datore di lavoro sarebbe tenuto a risarcire il lavoratore per eventuali permessi non goduti.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il