Prestiti tra privati online: le piattaforme più sicure

Cosa sono e come funzionano i prestiti personali online tra privati: caratteristiche e requisiti richiesti e le piattaforme più sicure

Prestiti tra privati online: le piattaforme più sicure

Come funzionano i prestiti tra privati online?

I prestiti personali tra privati online sono una forma alternativa di richiesta prestiti più immediata rispetto alle tradizionali richieste di prestito presso finanziaria o banche e che richiedono, in molti casi, anche garanzie meno stringenti, pur richiedendole comunque. I prestiti tra privati online si stipulano tra soggetti privati, che solitamente si conoscono, ma anche tra sconosciuti, e sono principalmente caratterizzati da una immediatezza di erogazione della somma richiesta se, chiaramente, quest'ultima viene accolta positivamente da chi deve prestare il denaro.

 

Il crescere e perdurare della crisi economica in Italia non ha fatto altro che mettere in difficoltà la maggior parte delle famiglie per cui il solo stipendio mensile non basta più per vivere. Con ciò che si percepisce di salari derivanti dal lavoro non si riesce più, infatti, a sostenere lo stile di vita di qualche tempo fa, motivo per il quale sono sempre più coloro che hanno iniziato a ricorrere ai prestiti personali. E rientrano tra questi i prestiti personali tra privati che bypassano le richieste di finanziamenti a banche e finanziarie. I prestiti personali online tra privati, altrimenti noti come operazioni di social lending, avvengono tramite siti online, controllati dalla Banca d'Italia, che mettono in contatto persone che chiedono un prestito con persone disposte a prestare il proprio denaro. Ma come funzionano?

Prestiti tra privati online: come funzionano

I prestiti personali tra privati online si stanno sempre più diffondendo tra coloro che in questo particolare momento di crisi hanno bisogno di liquidità. A differenza dei prestiti personali tradizionali che si richiedono a società finanziaria o banche, i prestiti personali tra privati si stipulano, appunto, tra due privati e tradizionalmente direttamente online. Per la stipula di contratti di prestiti personali tra privati bisogna procedere alla redazione di una scrittura privata o di un contratto finanziario, che riporti tutte le informazioni fondamentali come:

  1. la somma oggetto del prestito;
  2. modalità di pagamenti;
  3. tempi di restituzione;
  4. tasso di interesse applicato.
  5. dati personali di privati coinvolti nel prestito e data di sottoscrizione.

Una delle caratteristiche principali dei prestiti online tra privati, che, sottolineiamo, chiedono garanzie esattamente come i tradizionali prestiti ma leggermente più ‘flessibili’, è la velocità di erogazione. Spesso, infatti, si ha bisogno di una somma di denaro nel più breve tempo possibile, per far fronte ad una spesa magari imprevista per cui non si dispone del denaro necessario e il prestito tra privati, a differenza di quelli richiesti a banche e finanziarie, soprattutto nel caso di importi non eccessivamente alti, l’erogazione potrà essere immediata.

Prestiti tra privati online: le piattaforme più sicure

Per poter chiedere o offrire un prestito personale online bisogna registrarsi su determinati siti e poi rimandare al gestore il contratto firmato. Tra le piattaforme web più sicure e ormai note di prestiti tra privati spiccano Prestiamoci e Smartika. Prestiamoci è una piattaforma in Rete gestita da Agata, società iscritta all’Albo degli intermediari finanziari sotto la vigilanza di Bankitalia, che permette prestiti tra privati sotto la diretta supervisione della stessa società.
Chi sceglie Prestiamoci per richiedere prestiti personali tra privati deve iscriversi al sito quindi inviare la propria richiesta, che viene valutata da Agata. Se l’utente soddisfa criteri e requisiti richiesti:

  1. sarà inserito nel circuito online della società;
  2. sarà poi inserito in una delle sette classi di merito presenti, associate ad altrettanti tassi d’interesse, che variano da un minimo del 3,9% ad un massimo del 14%.

Secondo i dati resi noti da Prestiamoci, i prestiti personali online tra privati accettati sono tra il 3 e il 5% delle richieste, con una perdita attesa dovuta ai mancati rimborsi pari al 2-2,5%, inferiore di oltre un punto percentuale rispetto alla generale perdita sui prestiti personali nel Paese, fissato al 3,4%.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il