Quali alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra case e tipologie vietate

Alberi di fusto alto e non, particolari siepi e tanto altro: quali sono le piante che possono esserci tra due casi confinanti. Cosa prevedono le leggi 2022 aggiornate in vigore

Quali alberi, piante e siepi possono ess

Quali alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra due case?

Secondo quanto previsto dalle leggi 2022 in vigore, al confine tra due case si possono mettere tutte le tipologie di alberi, piante e siepi che si desideri, ad eccezione solo di quelle velenose, che possano far particolarmente alla salute se a contatto, e a condizione di rispettare distanze e altezze stabilite dalla legge stessa. 
 

Quali alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra due case? Piantare alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra due case è certamente una decisione che tutti coloro che hanno villette e case singole prendono, per abbellimento del proprio giardino, per creare riservatezza e privacy, ma si tratta anche di una decisione che implica articolare cura delle stesse piante nonché rispetto di regole precise. Vediamo allora quali sono le migliori piante, siepi e alberi da mettere al confine tra due case. 

  • Alberi, piante e siepi tipologie che si possono mettere al confine tra due case e quali sono vietate
  • Alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra due case leggi per tipologie

Alberi, piante e siepi tipologie che si possono mettere al confine tra due case e quali sono vietate

Secondo quanto previsto dalle leggi 2022 in vigore, quando si ha intenzione di piantare alberi, piante o siepi al confine tra due case vicine, è bene sapere che ci sono tipologie di vegetazione che si possono piantare e altre vietate.

In realtà, al confine tra due case si possono mettere tutte le tipologie di alberi, piante e siepi che si desideri, ad eccezione solo di quelle velenose, che possano far particolarmente alla salute se a contatto, e a condizione di rispettare distanze e altezze stabilite dalla legge stessa. 

Entrando più nel dettaglio, per legge, al confine tra due case possono esserci:

  • alberi di alto e non di alto fusto;
  • viti;
  • siepi di robinie;
  • alloro;
  • salvia;
  • siepi di Leylandii, pianta usata generalmente per realizzare divisori verdi, perché permette di realizzare una siepe molto elegante e fitta con foglie color verde scuro;
  • siepe di pitosforo, che tra la primavera e l’estate produce piccoli fiori bianchi dal profumo delicato;
  • Lauroceraso, arbusto di altezza media;
  • viburno, con foglie e fiori sempreverdi dai bei colori e buon profumi;
  • oleandro;
  • cedri;
  • platani;
  • betulle;
  • frassini;
  • aceri;
  • ippocastani.

Tra le tipologie di alberi che dovrebbero essere evitate al confine tra due case vicine, a causa delle grandi radici che potrebbero creare problemi al giardino del vicino, ci sono querce, bagolari e pioppi, che hanno radici invadenti.

Assolutamente vietate al confine tra due case poi tutte quelle tipologie di piante e siepi o alberi con fogli che possono essere velenose o infettanti o urticanti in maniera eccessiva.

Alberi, piante e siepi possono esserci al confine tra due case leggi per tipologie

In base al tipo di albero, pianta o siepe che si trova al confine tra due case, il Codice Civile prevede norme specifiche da rispettare in riferimento alle distanze da rispettare per le stesse che sono, in particolare, di:

  • tre metri per gli alberi di alto fusto, e per il rispetto delle distanze si considerano alberi di alto fusto quelli il cui fusto, semplice o diviso in rami, sorge ad altezza notevole, come sono i noci, i castagni, le querce, i pini, i cipressi, gli olmi, i pioppi, i platani e simili; 
  • un metro e mezzo per gli alberi di non alto fusto, cioè di altezza non superiore a tre metri;
  • mezzo metro per le viti, gli arbusti, le siepi vive, le piante da frutto di altezza non maggiore di due metri e mezzo;
  • un metro, nel caso di siepi di ontano, di castagno o di altre piante simili che si recidono periodicamente vicino al ceppo;
  • due metri per le siepi di robinie.

Leggi da rispettare per piante, alberi o siepi al confine tra due case riguardano anche le altezze da rispettare. In particolare, Le leggi in vigore prevedono che una recinzione di confine tra due case, che sia una siepe o fatta di alberi, ecc, debba essere di:

  • altezza inferiore a tre metri al massimo se collocata a una distanza dal confine inferiore a tre metri;
  • altezza massima pari o superiore ai tre metri se il muro è posto ad una distanza maggiore di tre metri.

Se la recinzione di confine tra due case è rappresentata da una siepe piantata da uno dei due vicini, le altezze da rispettare tra le due case variano in base alla tipologia di vegetazione, se si tratta cioè di alberi ad alto fusto, alberi di non alto fusto, siepi e arbusti, e in questo caso l’altezza massima della pianta si può stabilire solo in base alla distanza minima da rispettare per piantare alberi e siepi.

In presenza di un muro divisorio come recinzione di confine tra due case, se si decide di piantare siepi di alloro (arbustive), l'altezza della siepe non deve supere l'altezza del muro e se supera l'altezza massima del muro, bisogna rispettare la distanza dal vicino di almeno 50 metri, che è la distanza fissata da rispettare in mancanza del muro di confine.





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il