Quali lavori in condominio si possono fare senza delibera e permesso assemblea. I casi 2021

Lavori di manutenzione ordinaria in casa o lavori urgenti in condominio: quali sono i casi 2021 in cui si possono fare lavori in condominio senza permesso dell’assemblea

Quali lavori in condominio si possono fa

Quali sono i casi in cui si possono fare lavori in condominio senza permesso dell’assemblea?

Ogni singolo condominio può effettuare lavori in condominio senza obbligo di avere delibera o permesso da parte dell’assemblea nel caso in cui debba eseguire lavori di manutenzione ordinaria del proprio appartamento o di messa a norma di eventuali impianti privati o anche nel caso in cui si debbano effettuare lavori urgenti in condominio per il bene comune. 
 

Fare lavori in condominio può implicare adempimenti ulteriori rispetto a quelli previsti per l’esecuzione dei lavori stessi in casa tra scelta e incarico alla ditta per le opere da eseguire ed eventuali permessi. Vi sono, infatti, lavori che richiedono la necessità di avere permessi di costruire dal Comune dove si trova l’immobile in condominio, altri per cui bisogna presentare Scia o Cila, e altri per cui serve il permesso dell’assemblea di condominio.

E’ bene, però, precisare che per effettuare lavori in condominio non serve sempre autorizzazione e permesso da parte dell’assemblea condominiale. Vi sono lavori che si possono, infatti, eseguire in piena libertà e autonomia. Vediamo allora quali sono i casi 2021 in cui si possono fare lavori in condominio senza delibera e permesso dell’assemblea.

  • Quali lavori in condominio si possono fare senza delibera e permesso assemblea
  • Lavori urgenti in condominio si possono fare senza autorizzazione assemblea 

Quali lavori in condominio si possono fare senza delibera e permesso assemblea

Stando a quanto stabilito dalle norme in vigore, è possibile fare lavori in condominio senza necessità di delibera e alcuna autorizzazione da parte dell’assemblea di condominio nei seguenti casi:

  • lavori di manutenzione ordinaria come riparazione, sostituzione, rinnovamento di pavimentazione esterna e interna, o rifacimento, riparazione, tinteggiatura e intonaci interni e esterni;
  • lavori di riparazione, sostituzione, rinnovamento di serramenti e infissi interni ed esterni; 
  • riparazione, integrazione, efficientamento, rinnovamento o messa a norma di impianti elettrici o idraulici o per il gas;
  • lavori di riparazione, sostituzione, rinnovamento, messa a norma di parapetti e ringhiere;
  • lavori per l’eliminazione di barriere architettoniche dagli edifici;
  • installazione, adeguamento, rinnovamento, efficientamento o messa a norma di impianti destinati alla protezione antincendio;
  • ulteriori lavori che non comportano limitazione all’uso comune dei beni condominiali. 

Lavori urgenti in condominio si possono fare senza autorizzazione assemblea 

Altro caso in cui è possibile effettuare lavori in condominio senza permesso necessario da parte dell’assemblea è quello in cui si tratti di lavori urgenti per il condominio da fare per evitare danni a condomini e terze persone che potrebbero avere importanti conseguenze.

In questo caso, anche il singolo condomino ha facoltà di decidere e avviare lavori in condominio, presentando solo dopo all’assemblea il resoconto dei lavori effettuati, e relativi motivi dell’urgenza, con tutta la documentazione che ne attesi il costo in modo da ottenere il dovuto rimborso. 

Se, infatti, il condominio ha necessità che vengano effettuati lavori urgenti, come sistemare tetti condominiali scoperchiati o calcinacci che cadono e possono far male ai condomini passanti, amministratore di condominio o singolo condominio non sono obbligati convocare l’assemblea per l’approvazione dei lavori, per cui si può procedere con la realizzazione dei lavori urgenti in condominio senza alcuna delibera dell’assemblea di condominio. 

Solo una volta effettuati i lavori, amministratore o condominio sono obbligati a riferire quali lavori sono stati eseguiti nel corso della prima assemblea di condominio che viene convocata. 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il