Quali redditi devono essere inseriti nel 730 201 precompilato da un lavoratore dipendente non già presenti

Redditi di lavoro dipendente all’estero, alcuni redditi di terreni e fabbricati all’estero: quali redditi inserire in 730 2021 precompilato non presenti già

Quali redditi devono essere inseriti nel

Quali redditi devono essere inseriti nel 730 2021 precompilato da un lavoratore dipendente non presenti?

Nel modello 730 precompilato 2021 non vengono inseriti tutti i redditi di un lavoratore dipendente e tocca al contribuente inserire i redditi mancati utili ai fini della dichiarazione dei redditi. I redditi non presenti già nel 730 2021 precompilato sono redditi di lavoro dipendente prestato all'estero o corrisposti da un soggetto non obbligato a effettuare le ritenute d'acconto, alcuni redditi da indicare nel quadro D del 730, tra cui i redditi di terreni e fabbricati situati all'estero, redditi di capitale certificati nella Cupe (Certificazione degli utili e dei proventi equiparati).
 

L'Agenzia delle Entrate, ormai ogni anno ad aprile, mette a diposizione dei contribuenti che fanno la dichiarazione dei redditi con modello 730 il modello di dichiarazione dei redditi già precompilato e solo da visualizzare, integrare, modificare e stampare. Il modello 730 precompilato contiene informazioni e dati in possesso di Agenzia delle Entrate, anagrafe tributaria, banche, assicurazioni, Inps, ecc. 

Per esempio vengono direttamente inseriti nel modello 730 2021 precompilato i redditi da lavoro e alcune spese sostenute dal contribuente come le spese mediche e sanitarie. Ma quali redditi devono essere inseriti nel 730 201 precompilato da lavoro dipendente non già presenti?

  • Modello 730 2021 precompilato redditi inseriti
  • Quali redditi devono essere inseriti nel 730 2021 da lavoratore dipendente non presenti

Modello 730 2021 precompilato redditi inseriti

Il modello 730 2021 precompilato riporta, come spiegato dall’Agenzia delle Entrate, i seguenti dati: 

  • dati contenuti nella Certificazione Unica, che viene inviata all’Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta, relativi a dati dei familiari a carico, redditi di lavoro dipendente e assimilati, ritenute Irpef, trattenute di addizionale regionale e comunale, eventuale credito d’imposta, dati delle locazioni brevi;
  • oneri deducibili o detraibili comunicati all’Agenzia delle Entrate, come spese sanitarie e relativi rimborsi, premi assicurativi, contributi previdenziali, contributi versati alla previdenza complementare, contributi versati per i lavoratori domestici, spese asili nido e relativi rimborsi, spese per l’istruzione scolastica e relativi rimborsi, spese universitarie e relativi rimborsi, spese funebri, erogazioni liberali agli istituti scolastici, erogazioni liberali a favore di Onlus, di associazioni di promozione sociale e di alcune fondazioni e associazioni riconosciute, spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e misure antisismiche, per bonus mobili, bonus ristrutturazioni, bonus verde e giardini, bonus vacanze;
  • dati contenuti nella dichiarazione dei redditi dell’anno precedente, come quelli relativi a terreni e altri fabbricati, gli oneri, crediti d’imposta ed eccedenze riportabili;
  • altri dati presenti nell’Anagrafe tributaria, come informazioni contenute nelle banche dati immobiliari (catasto e atti del registro), pagamenti e compensazioni effettuati con modello F24.

Se il modello 730 precompilato viene presentato senza effettuare modifiche direttamente sul sito dell’Agenzia o al sostituto d’imposta, non vengono effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che comunicati all’Agenzia delle Entrate. 

Quali redditi devono essere inseriti nel 730 2021 da lavoratore dipendente non presenti

I controlli da parte del Fisco generalmente scattano nel momento in cui un contribuente mette mano al 730 precompilato soprattutto con modifiche e integrazioni relative a determinate voci e spese. A volte, però, risulta necessario modificare i dati presenti nel 730 2021 precompilato. 
 
Tra i redditi non presenti nel modello 730 2021 precompilato di lavoratori dipendenti potrebbero mancarne alcuni che possono inseriti direttamente dal contribuente attraverso integrazioni da effettuare sul modello precompilato.
 
Non vengono inseriti nel 730 precompilato: 

  • redditi di lavoro dipendente prestato all'estero o corrisposti da un soggetto non obbligato a effettuare le ritenute d'acconto;
  • alcuni redditi da indicare nel quadro D del 730, tra cui i redditi di terreni e fabbricati situati all'estero;
  • redditi di capitale certificati nella Cupe (Certificazione degli utili e dei proventi equiparati) o desumibili da altra documentazione rilasciata dalle società emittenti, italiane o estere, o dai soggetti intermediari.
  • esito della liquidazione, rimborso che sarà erogato dal sostituto d’imposta e/o le somme che trattenute in busta paga;
  • dettaglio dei risultati della liquidazione.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il