Quali sono i compiti e i poteri del Consiglio di Condominio secondo leggi 2022

Controllare lavoro di amministratore di condominio e fornire pareri, esaminare e valutare preventivi: quali sono i compititi spettanti al consiglio di condominio

Quali sono i compiti e i poteri del Cons

Quali sono i compiti e i poteri del Consiglio di Condominio?

Secondo quanto previsto dalle leggi 2022 in vigore, il Consiglio di Condominio ha poteri consultivi e di controllo con compito di controllare e verificare il lavoro dell’amministratore di condominio, fornendogli anche pareri, esaminare e valutare preventivi di spesa, riferire all’assemblea o all’amministratore eventuali malfunzionamenti o problemi, ma non ha mai potere decisionale.

Quali sono i compiti e i poteri del Consiglio di Condominio? L’assemblea condominiale ha il compito di nominare non solo l’amministratore di codominio ma anche i consiglieri di condominio necessari per costituire un consiglio di condominio.

Secondo quanto stabilito dalle leggi in vigore, per formare un consiglio di condominio bisogna nominare almeno tre condomini negli edifici con non meno di dodici appartamenti. La nomina dei consiglieri di condominio non è obbligatoria e per gli stessi consiglieri non sono previsti stipendi o gettoni di presenza. Una volta costituito, il consiglio di condominio ha precisi compiti da rispettare. Cediamo quali sono

Compiti e poteri del Consiglio di Condominio

Le leggi in vigore prevedono per il Consiglio di Condominio poteri consultivi e di controllo. In particolare, il Consiglio di condominio deve:

  • controllare e assicurarsi che tutti i servizi condominiali funzionino regolarmente e in maniera corrette;
  • controllare l’operato dell’amministratore di condominio;
  • riferire all’assemblea o all’amministratore eventuali malfunzionamenti;
  • dare notizia all'assemblea di eventuali problemi delle cose condominiali;
  • verificare il lavoro dell'amministratore sulla esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria;
  • valutare i preventivi di ditte appaltatrici per i lavori di ristrutturazione o altre opere sull’edificio;
  • esaminare i preventivi di spesa per l’esecuzione di lavori, anche se poi le decisioni finali spettano sempre all’assemblea.

Il Consiglio di condominio può, dunque, come accennato, controllare l’operato dell’amministratore e fornire anche pareri a quest’ultimo, con facoltà da parte di quest’ultimo di discostarsi da quanto espresso dal consiglio.


Precisiamo che il Consiglio di condominio non ha alcun potere decisionale, potere che spetta esclusivamente all’assemblea condominiale e la legge non prevede mai alcun caso in cui il Consiglio può esercitare i poteri attribuiti all’assemblea ed è fatto espresso divieto dalla legge al regolamento di condominio di derogare alle norme relative alle attribuzioni dell’assemblea.

Revisionare il lavoro della direzione condominiale e dare pareri, ricercare e valutare il prezzo dell'offerta: Quali sono i compiti del comitato condominiale?





Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il