Quali sono i danni che deve pagare un inquilino di una casa in affitto secondo leggi 2021. Lista aggiornata

Danni provocati da terze persone, danni provocati dall’incuria del mantenimento del buono stato della casa: lista dei danni che un inquilino di casa in affitto è tenuto a pagare

Quali sono i danni che deve pagare un in

Quali sono i danni che deve pagare un inquilino di una casa in affitto?

Stando a quanto previsto dalle leggi 2021 in vigore, i danni che deve pagare un inquilino di una casa in affitto sono diversi e riguardano i danni provocati da terze persone, i danni provocati dall’incuria per il mantenimento del buono stato della casa, i danni derivati da mancata esecuzione o mancata comunicazione di necessità di lavori da eseguire. 

Quali sono i danni che un inquilino di casa in affitto deve pagare? Quando si affitta una casa la regola principale da conoscere e obbligo dell’inquilino è lasciare la casa presa in affitto al proprietario esattamente così come consegnata al momento della stipula del contratto. 

Quando si lascia la casa in affitto e, una volta effettuati i controlli da parte del proprietario, non si riscontra alcun problema, allora l’inquilino della casa in affitto ha diritto ad avere il rimborso della caparra versata a inizio contratto di locazione. 

Se, invece, la casa presenta danni, allora il proprietario ha diritto a trattenere la caparra cauzionale versata dall’inquilino della casa in affitto ma anche a pagare se i danni hanno un valore ulteriore rispetto a quello della caparra iniziale versata. Vediamo qual è la lista aggiornata dei danni che deve pagare un inquilino di una casa in affitto.

Danni che deve pagare un inquilino di una casa in affitto

Per evitare di pagare i danni, l’inquilino di una casa in affitto, stando alle leggi attuali, deve aver mantenuto la casa nel corso del periodo della locazione senza arrecarvi alcun danno, riconsegnandola con tutti gli eventuali arredi presenti a inizio contratto, e non danneggiati, con porte e finestre intatte, pareti ben tinteggiate, ecc.

Secondo quanto stabilito dal Codice Civile, i danni in una casa in affitto che devono essere pagati dall’inquilino sono soprattutto quelli derivanti da:

  • danni provocati dall’incuria relativa al mantenimento del buono stato della casa in affitto, per esempio se si rompe qualcosa che era già vecchia e non è stata accuratamente manutentata dall’inquilino o se si lascia casa con una porta rotta o un arredamento del tutto rotto o molto danneggiato;
  • danni derivati da mancata esecuzione o mancata comunicazione di necessità di lavori da eseguire, e che quindi hanno portato al deterioramento di una determinata parte della casa in affitto, per esempio un impianto maltenuto, sempre considerando che, per legge, gli inquilini hanno il dovere di occuparsi delle spese di manutenzione ordinaria della casa mentre le spese di manutenzione straordinaria spettano sempre ai proprietari delle case in affitto;
  • tutti gli altri danni alla casa provocati dall’inquilino e che quest’ultimo non può provare derivino da altri motivi;
  • danni provocati da terze persone, l’inquilino di una casa in affitto è, infatti, responsabile di tenere in buono stato la casa in affitto in cui vive e di atteggiamenti e comportamenti che possono arrecare danni tanto propri quanto di terze persone eventualmente ospitate in casa.

 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il