Quali sono le mansioni del personale Ata. Quali lavori deve svolgere o può rifiutare

Le mansioni che un lavoratore Ata deve svolgere e quali sono quelle non obbligatorie: ruoli e compiti definiti in base ad Aree professionali di appartenenza

Quali sono le mansioni del personale Ata

Quali sono le mansioni del personale Ata da svolgere obbligatoriamente?

Il personale Ata ha precise mansioni da svolgere espressamente previste in base ad Aree di appartenenza e profili professionali ed è il dirigente scolastico che affida al personale Ata le relative mansioni da svolgere seguendo criteri definiti, senza generalmente sconfinare in mansioni non di competenza dell’Ata, e ad ogni mansione corrisponde una relativa retribuzione.

Quali sono le mansioni del personale Ata? Il personale Ata della scuola è composto da collaboratori scolastici e tecnici e amministrativi con precise mansioni da svolgere individuate dall’art 47 del relativo Contratto di lavoro vigente. Il contratto Ata, infatti, definisce ruoli e mansioni a seconda delle Aree professionali di appartenenza. Vediamo quali sono le mansioni che il personale Ata deve svolgere e quali quelle che si possono rifiutare.

  • Mansioni personale Ata quali lavori svolgere
  • Mansioni personale Ata quali lavori si possono rifiutare

Mansioni personale Ata quali lavori svolgere

Il personale Ata, come previsto da contratto, ha precise mansioni da svolgere espressamente previste in base ad Aree di appartenenza e profili professionali per la realizzazione del piano dell’offerta formativa ed è il dirigente scolastico che affida al personale Ata le relative mansioni da svolgere seguendo criteri definiti e ad ogni mansione corrisponde una relativa retribuzione come previsto dal contratto.

Le mansioni previste per i dipendenti Ata dipendono dall’area di appartenenza e le Aree sono, in particolare, le seguenti:

  • Area A, che comprende collaboratori scolastici che si occupano dei servizi generali della scuola con mansioni di accoglienza e di sorveglianza degli alunni, nei periodi che precedono e seguono le attività didattiche, di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi, di vigilanza e assistenza durante il pasto, di custodia e di sorveglianza generica sui locali della scuola e di collaborazione con i docenti;
  • Area A super, che comprende collaboratori scolastici addetti alle aziende agrarie nelle scuole con indirizzo agrario o forestale;
  • Area B, che comprende assistenti amministrativi addetti alla custodia e alla registrazione del materiale, dell'archivio e del protocollo, che abbiano una specifica preparazione professionale e capacità di esecuzione delle procedure anche con uso di strumenti informatici; assistenti tecnici addetti al supporto tecnico dello svolgimento delle attività didattiche, garantendo la funzionalità dei laboratori; infermieri, cuochi, e guardarobieri;
  • Area C, che comprende coordinatore amministrativo che può sostituire il DSGA (Direttore dei servizi generali e amministrativi) e coordinatore tecnico, con mansioni tecniche nell'area di riferimento assegnata, dalla conduzione tecnica dei laboratori, delle officine e dei reparti di lavorazione, alla coordinazione degli addetti inquadrati nell'area B;
  • Area D, che comprende il direttore dei servizi generali e amministrativi, che si occupa dei servizi generali amministrativo-contabili e dell’organizzazione delle attività di tutto il personale ATA.

Sono, per esempio, obbligatorie da svolgere per gli assistenti amministrativi mansioni che riguardano:

  • coordinamento dei servizi di sicurezza;
  • compiti di collaborazione amministrativa e tecnica con autonomia e responsabilità operativa;
  • verifiche e controlli sulla correttezza delle procedure;
  • coordinamento con altro personale;
  • sostituzione del Direttore SGA, non obbligatoria per la prima posizione economica.

Per i collaboratori scolastici è obbligatorio svolgere mansioni come:

  • attività di primo soccorso;
  • assistenza agli alunni diversamente abili;
  • assistenza dei bambini della scuola dell’infanzia nella cura e nell’igiene personale;
  • collaborazione con i docenti nei progetti;
  • supporto alle attività amministrative;
  • supporto ai servizi di sicurezza.

Mansioni personale Ata quali lavori si possono rifiutare

Avendo, dunque, mansioni da svolgere stabilite dallo stesso contratto Ata, coloro che fanno parte del personale Ata della scuola hanno l’obbligo di svolgimento dei propri compiti e ruoli ma possono anche rifiutarsi di svolgere mansioni di non competenza.

Per esempio, è possibile rifiutarsi di svolgere lavoro straordinario, di spostarsi tra diversi plessi scolastici, di fare una sostituzione di posto vuoto per l’intero anno scolastico, di svolgere mansioni non di competenza dell’Area di appartenenza, come far fare le pulizie a personale Ata di Area B nonostante siano di competenza dei collaboratori scolastici di Area A.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie