Quali sono le manutenzioni per auto che più si sottovalutano e sono invece importanti?

Il livello dell'olio e del liquido di raffreddamento devono essere controllati regolarmente e, se necessario, rabboccati nella fase di manutenzione dell'auto.

Quali sono le manutenzioni per auto che

Manutenzione auto, quali sono i controlli più importanti?

I pneumatici sono i primi componenti da controllare sul veicolo: sono quelli che lo collegano alla strada. È quindi fondamentale assicurarsi che vengano gonfiato alla pressione corretta.

Prendersi cura del proprio veicolo non deve limitarsi al lavaggio. Per mantenere ogni giorno il suo corretto funzionamento e la sicurezza di questi occupanti e degli altri utenti della strada, è fondamentale effettuare controlli periodici. In effetti, trascurare la manutenzione può avere conseguenze dannose, che possono arrivare fino al danneggiamento.

Una buona manutenzione regolare ne facilita anche la rivendita. La revisione dell'auto prevede l'esame, a intervalli regolari, dei vari componenti di un veicolo. Queste visite consentono di mantenere una buona manutenzione del tuo veicolo e contribuiscono alla sua affidabilità, prestazioni e longevità. Vediamo meglio

  • Manutenzione auto, i controlli più importanti

  • Manutenzioni per auto che più si sottovalutano

Manutenzione auto, i controlli più importanti

I pneumatici sono i primi componenti da controllare sul veicolo: sono quelli che lo collegano alla strada. È quindi fondamentale assicurarsi che vengano gonfiati alla pressione corretta - da controllare ogni 1000 chilometri o una volta al mese -, senza dimenticare di osservare la comparsa di eventuali deformazioni o strappi sulle fiancate. Inoltre, e soprattutto, ricordarsi di controllare gli indicatori di usura. Se il battistrada è a livello con loro, è quindi obbligatorio cambiare le gomme.

Da diversi anni, la tecnologia degli pneumatici ha continuato ad evolversi e migliorare, migliorando la sicurezza e il comfort di utilizzo di questi per tutti i tuoi veicoli. Nonostante questo costante progresso, resta necessario controllare regolarmente il loro buono stato, al fine di evitare molti spiacevoli rischi

Secondo punto essenziale, è importante vedere bene ed essere visti bene. Sia di giorno che di notte, l'illuminazione del veicolo deve essere funzionante. È quindi necessario controllare regolarmente tutte le luci dell'auto: dagli indicatori alle luci di retromarcia, passando per le luci dei freni o l'illuminazione della targa. Controllare anche l'altezza dei raggi e pulisci i vetri dei fari, possono deteriorarsi con le intemperie o con i raggi ultravioletti.

Sempre per una questione di visibilità, assicurarsi di avere un parabrezza pulito senza scheggiature o crepe, le spazzole del tergicristallo in buone condizioni naturalmente, non dimenticare di controllare il livello del liquido lavavetri. Può essere utile portare un contenitore extra di liquido nel bagagliaio prima di partire per un lungo viaggio.

Verificare inoltre lo stato dell'impianto frenante ogni 30.000 chilometri circa e in caso di rumori o vibrazioni sospetti. Si tratta di un'operazione difficoltosa, che richiede lo smontaggio delle ruote e attrezzi specifici per il controllo dello spessore dei dischi.

Manutenzioni per auto che più si sottovalutano

Il livello dell'olio e del liquido di raffreddamento devono essere controllati regolarmente e, se necessario, rabboccati. Il cambio dell'olio deve essere effettuato ogni anno, questa è l'occasione per ispezionare le cinghie, i tubi flessibili o le candele. La batteria, che ha una durata di circa 4 anni, deve essere monitorata, in particolare lo stato dei suoi terminali e il suo fissaggio. Anche lo scarico dovrebbe essere osservato e alcuni modelli richiederanno il controllo del filtro antiparticolato. Anche l'uso di un detergente per motore può essere d'aiuto.

Nell'abitacolo, l'aria condizionata è il componente principale da controllare. Eseguirlo almeno una volta ogni due settimane. Se emana uno strano odore o il sistema si indebolisce, farlo controllare da un professionista.

Pneumatici, parabrezza, fari, motore e freni sono le cose principali a cui prestare attenzione per mantenere il proprio veicolo in buona salute e per mantenere un adeguato livello di sicurezza. Oltre a questi punti essenziali, pensate anche ai controlli a lungo termine, in particolare le sospensioni da esaminare ogni 20.000 chilometri, nonché il filtro dell'aria da sostituire ogni 3 anni circa.

I tre punti fondamentali da ricordare sui controlli essenziali da effettuare sul proprio veicolo durante tutto l'anno sono quelli relativi a pneumatici e freni in buone condizioni e una buona visibilità sono essenziali per la sicurezza e al motore per evitare guasti o rotture.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il