Quando consegnare le chiavi all'acquirente della casa venduta senza rischi

Quali sono i tempi migliori per la consegna delle chiavi di casa nuova all’acquirente: meglio evitare di dare le chiavi prima dell’atto del notaio

Quando consegnare le chiavi all'acquirente della casa venduta senza rischi

Quando consegnare le chiavi all'acquirente della casa venduta senza rischi?

Per evitare rischi è bene sapere che le chiavi di casa nuova all’acquirente devono essere consegnate solo dopo l’atto dal notaio e consegna del pagamento della somma dovuta da acquirente a venditore.

 

Quando si possono consegnare le chiavi di casa nuova ad un acquirente senza correre rischi? L'acquisto di una nuova casa per chi compra è sempre un grande traguardo, un passo importante che moltissimi non vedono l'ora di compiere e che una volta fatto fa scattare un grande entusiasmo, tanto da chiedere ai proprietari di casa le chiavi per iniziare a sistemare casa, prendere misure varie, pensare all'eventuale disposizione di mobili.

Ma è bene sapere che non perchè l'acquirente conferma l'acquisto di una casa ha diritto ad avere subito le chiavi di casa. Cerchiamo di chiarire quali sono i tempi per la consegna delle chiavi di casa nuova ad un acquirente.

Quando consegnare chiavi di casa nuova ad acquirente senza rischi

Una volta raggiunto l’accordo sul prezzo di vendita di casa, venditore e acquirente devono mettersi d’accordo sui tempi di consegna di casa nuova e chiavi e per il preliminare di compravendita per incassare la caparra. Proprio nel preliminare sarebbe bene stabilire quando consegnare le chiavi di casa nuova all’acquirente.

Per evitare di incorrere in rischi di ogni genere, le chiavi di casa nuova dovrebbero essere consegnate all’acquirente al momento dell’atto notarile ma, se per eventuali esigenze o altre necessità l’acquirente chiede di averle prima, è bene tutelarsi mediante scrittura perché preveda l’uso a titolo precario della casa e non la cessione del possesso.

Se si consegnano le chiavi di casa prima che l’atto notarile stabilisca la vendita ufficiale e la cessione dell’immobile al nuovo proprietario e senza tutele si rischia di incorrere in rischi che possono essere anche seri.

Se, per esempio, l’acquirente prende uso dell’immobile quando il prezzo della casa non è stato ancora incassato dal venditore e avvia dei lavori e poi, per problemi non prevedibili, non conclude più l’acquisto, lui perde la caparra ma il proprietario si ritrova con la casa magari mezza distrutta dai lavori iniziati dall’acquirente e difficilmente può far valere i suoi diritti senza alcuna tutela.  

Il tempo migliore per la consegna delle chiavi di casa nuova all’acquirente da parte del venditore è quello in cui riceve l’assegno circolare.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie