Quando la prima casa diventa seconda casa. Leggi in vigore 2019-2020 e casi

Quali sono i casi in cui la prima casa diventa seconda casa: requisiti, leggi vigenti e cosa cambia. Chiarimenti e cosa sapere

Quando la prima casa diventa seconda cas

Quando la prima casa diventa seconda casa?

La prima casa diventa seconda quando si lascia la vecchia abitazione principale per vivere in un altro immobile stabilendo nel secondo la propria residenza abituale. Esistono poi anche specifici casi per legge per cui la prima casa diventa seconda, come militari proprietari di casa che vivono però in alloggi di servizio o anziani e disabili che vivono in case di cure ma sono proprietari di case.

La prima casa è l’immobile che viene acquistato e in cui una persona o una famiglia stabilisce la propria abitazione principale e relativa residenza. Tutti gli immobili che vengono acquistati successivamente, come ad esempio la casa al mare o in montagna o altre residenze, vengono definite seconde case perché sono quelle in cui la persone non dimora abitualmente. Quali sono i casi in cui la prima casa diventa seconda casa?

  • Quando la prima casa diventa seconda casa per legge
  • Quando la prima casa diventa casa e casi specifici previsti
  • Prima casa diventa seconda casa: cosa cambia

Quando la prima casa diventa seconda casa per leggi in vigore 2019-2020

Stando a quanto stabilito dalle leggi in vigore 2019-2020, la prima casa diventa seconda casa, quando si lascia la vecchia abitazione principale per vivere in un altro immobile stabilendo nel secondo la propria abitazione principale. Ciò che, infatti, crea la differenza tra prima e seconda casa è unicamente il requisito di residenza: la prima casa è quella, infatti, come stabilito dalle leggi in vigore, quella in cui si dimora abitualmente.

La seconda casa per diventare prima casa deve rispettare alcuni requisiti e in particolare:

  • essere iscritta o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare;
  • essere classificata in una categoria catastale diversa da quella degli immobili di lusso.

Quando la prima casa diventa casa: i casi previsti

Esistono poi anche casi particolari in cui la prima casa diventa seconda casa quasi automaticamente. Si tratta di casi specifici che, come previsto dalle leggi in vigore 2019-2020, riguardano:

  • personale delle Forze Armate, Carabinieri, Polizia, Finanziari, in servizio permanente che hanno una casa di proprietà ma vivono in alloggi di servizio dove stabiliscono la propria dimora abituale;
  • anziani o disabili ricoverati in case di cura o apposite strutture in cui risiedono abitualmente ma hanno una casa di proprietà in cui vivevano abitualmente ma con il ricovero la dimora abituale diventa la casa di cura e la prima casa diventa seconda casa;
  • coloro che si trasferiscono per motivi di lavoro dopo l’acquisto, per cui vivono magari anche in una casa in affitto che diventa prima casa mentre la casa di proprietà da cui hanno dovuto trasferirsi diventa seconda casa.

Prima casa diventa seconda casa: cosa cambia

Con il cambio da prima e seconda casa, cambiano anche le agevolazioni Imu, per cui l’esenzione dal pagamento dell’Imu non riguarderà più la prima casa ma sarà applicata al nuovo immobile dove si va a vivere e cambiano anche le leggi per il divieto di pignoramento.

Nell’eventualità in cui si sia destinatari di un provvedimento esecutivo di pignoramento, se per chi ha una sola casa che è abitazione principale sussiste il diritto dell’impignorabilità per i debiti da cartelle esattoriali, nel caso di trasferimento in una seconda casa tutti e due gli immobili diventano pignorabili. E’ bene, però precisare che il pignoramento scatta solo se il debito del contribuente supera 120mila euro e il valore complessivo dei beni immobili posseduti è superiore ai 120mila euro.


Resta, invece, possibile usufruire delle agevolazioni previste per la prima casa anche nel caso in cui la prima casa diventa seconda casa. Stando, infatti, a quanto previsto dalla Corte di Cassazione, si può fruire delle agevolazioni prima casa anche se si è in possesso di un altro immobile dove si viveva, a condizione che la seconda casa diventi abitazione principale e che la precedente non sia idonea ad essere abitata.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie