Quando si ha diritto sconti in autostrada e di quali importi quest'anno nel 2022

Sebbene i costi del pedaggio autostradale siano in costante aumento, gli automobilisti conservano alcune possibilità per ridurre la spesa da sostenere.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Quando si ha diritto sconti in autostrad

Sconti in autostrada 2022, quando si ha diritto?

Si ha diritto a sconti in autostrada nel caso di possesso del Telepass e di adesione al servizio cahsback in autostrada.

Aumentano i costi del pedaggio autostradale, ma allo stesso tempo non mancano le possibilità per ottenere uno sconto sulla spesa complessiva. Non si tratta di facilitazioni generalizzate ovvero destinate a tutti gli automobilisti.

Il via libera è infatti limitato ad alcune categorie ben precise e solo nell'ambito di alcune circostanze. Approfondiamo quindi:

  • Sconti in autostrada 2022, quando si ha diritto

  • Altri sconti in autostrada e per quali importi

Sconti in autostrada 2022, quando si ha diritto

La prima possibilità di sconto da segnalare è quella riservata ai possessori di Telepass. Ricordando che può essere acquistato con tre pacchetti, dal TPlus con 20 servizi compresi e il noleggio a lungo termine ed i primi 3 mesi gratis, poi 2,50 euro al mese, al TPass che comprende 11 servizi e ha un costo di 2 euro al mese, fino al Pay per use che include 5 servizi con 10 euro di attivazione e 2,50 euro al mese quando viene utilizzato, gli sconti arrivano fino al 50% del pedaggio. Tra le numerose tratte da segnalare, evidenziamo:

  • Brebemi - Best Price (A35 - A58): 20% di sconto per tutti i clienti Telepass

  • Scontami - Tangenziale Milano (A50 - A51- A52): 30% per tutti i clienti Telepass

  • Auto Brennero - Brenner Pass (A22): 20% per Telepass Consumer

  • Salt - Società Autostrade Ligure Toscana (A11 - A12 - A15): 20% per rutti i clienti Telepass

Da un'opportunità all'altra, ecco l'esenzione dal pedaggio autostradale per le associazioni di volontariato che prestano servizi di soccorso. A differenza di quanto si possa immaginare, ai disabili e ai loro familiari non spetta nessuna esenzione ai sensi della legge 104.

Altri sconti in autostrada e per quali importi

Secondo il meccanismo messo a punto per il cashback autostrade, per il calcolo dello sconto ovvero del rimborso si considera il tempo di percorrenza medio rilevato in situazioni normali per confrontarlo con quello effettivamente impiegato nel caso in cui ci siano rallentamenti legati alla presenza di cantieri. Sono così determinati i momenti nei quali il ritardo supera la soglia critica di almeno 15 minuti di ritardo rispetto al tempo standard.

A quel punto scatta il rimborso che è evidentemente proporzionale all'entità del ritardo, secondo un meccanismo a fasce. Il tempo standard è calcolato sulla velocità di 100 chilometri orari per i veicoli leggeri e 70 chilometri orari per quelli pesanti.

Gli automobilisti possono chiedere il rimborso va richiesto solo se pagano in contanti o con carte. Punto di riferimento è l'app Free To X, scaricabile gratuitamente ma per cui è richiesta la registrazione con un indirizzo di posta elettronica.

I conducenti che pensano di aver avuto un tempo di percorrenza eccessivo devono fotografare lo scontrino del pedaggio e indicare l'Iban del conto corrente su cui ricevere il rimborso.

Per chi ha il Telepass o un altro sistema di telepedaggio ed è registrato sulla app fornendo il numero dell'apparecchio basta attendere la segnalazione dei viaggi per i quali spetta il cashback. In questo caso, dopo aver dato il via libera, arriva il denaro sul conto corrente. Provando a dare qualche numero, il quadro è il seguente:

  • 5-29 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 75 (30-49 chilometri), 50 (50-99 chilometri), 25 (100-149 chilometri), 20 (150-249 chilometri), 15 (140-349 chilometri), 10 (350-499 chilometri), 5 (più di 500 chilometri)

  • 30-44 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 100 (30-49 chilometri), 75 (50-99 chilometri), 50 (100-149 chilometri), 25 (150-249 chilometri), 20 (140-349 chilometri), 15 (350-499 chilometri), 10 (più di 500 chilometri)

  • 45-59 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 100 (30-49 chilometri), 100 (50-99 chilometri), 75 (100-149 chilometri), 50 (150-249 chilometri), 25 (140-349 chilometri), 20 (350-499 chilometri), 15 (più di 500 chilometri)

  • 60-89 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 100 (30-49 chilometri), 100 (50-99 chilometri), 100 (100-149 chilometri), 75 (150-249 chilometri), 50 (140-349 chilometri), 25 (350-499 chilometri), 20 (più di 500 chilometri)

  • 90-119 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 100 (30-49 chilometri), 100 (50-99 chilometri), 100 (100-149 chilometri), 100 (150-249 chilometri), 75 (140-349 chilometri), 50 (350-499 chilometri), 25 (più di 500 chilometri)

  • più di 120 minuti di ritardo significativo: 100 (0-29 chilometri), 100 (30-49 chilometri), 100 (50-99 chilometri), 100 (100-149 chilometri), 100 (150-249 chilometri), 100 (140-349 chilometri), 75 (350-499 chilometri), 50 (più di 500 chilometri)