Quando un contratto nullo. Spiegazione e significato

Spiegazione di un contratto nullo: quando viene definito tale e da chi. Cosa c da sapere e chiarimenti previsti

Quando un contratto  nullo. Spiegazione

Quando un contratto nullo?

Un contratto è nullo quando, per una serie di motivi oggettivi relativi a vizi presentati dal contratto stesso sia nei contenuti che nella forma, il giudice competente ne dichiara la nullità a causa di un vizio grave accertato dal giudice stesso. Una volta dichiarata la nullità di un contratto è come se lo stesso non fosse mai stato redatto e stipulato.
 

Quando un contratto è nullo? I contratti, di qualsiasi tipologia siano, una volta stipulati devono essere rispettati dalle parti che lo firmano, che si obbligano, appunto, a rispettare quanto in esso riportato, a meno che il contratto non sia nullo. Cerchiamo di spiegare in questo pezzo qual è il significato di un contratto nullo.

  • Quando un contratto è nullo
  • Contratto nullo quali sono le conseguenze

Quando un contratto è nullo

Un contratto è nullo quando il giudice competente ne dichiara la nullità a causa di un vizio grave accertato nel contenuto o nella forma.Una volta dichiarata la nullità di un contratto è come se lo stesso non fosse mai stato redatto e stipulato. Precisiamo che la nullità di un contratto può interessare il contratto per intero o le singole clausole in esso previste. 

Stando a quanto stabilito dal Codice Civile, un contratto risulta nullo quando non rispetta in tutto le norme previste, presentando vizi relativi a dati riportati su:

  • causa, oggetto o accordo delle parti: 
  • forma; 
  • quando causa o motivi sono illeciti;
  • quando l’oggetto del contratto è impossibile, illecito, indeterminato o indeterminabile.

Chiunque può presentare istanza per la dichiarazione di nullità di un contratto, chiunque, ovviamente, ne abbia interesse.

Possono, infatti, chiedere la nullità del contratto sia le parti che lo hanno posto in essere e sia soggetti esterni che ne abbiano interesse e l’interesse deve essere giuridicamente rilevante. Ciò significa che chi chiede che un contratto sia dichiarato nullo deve dimostrare la lesione di un proprio diritto e un danno conseguente. 

Contratto nullo quali sono le conseguenze

Le conseguenze derivanti da un contratto dichiarato nullo sono relative, nel senso che una volta reso nullo il contratto significa che tutto ciò che vi era riportato non ha alcun motivo nè di essere e nè di essere rispettato, per cui è come se il contratto non fosse mai stato fatto, per cui tutte le volontà volute dalle parti e ciò significa tutte le presentazioni già rese per il contratto poi dichiarato nullo devono essere restituite.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il