Quanto costa la cremazione 2020, prezzi nelle città italiane

Quali sono i costi della cremazione 2020, servizi che si possono aggiungere e come variano da città a città: chiarimenti e cosa sapere

Quanto costa la cremazione 2020, prezzi nelle città italiane

Quanto costa la cremazione 2020?

I costi per la cremazione 2020 non sono universali ma variano da crematorio a crematorio e in base ai servizi che si scelgono. Devono avere un costo massimo stabilito che è quello della tariffa ministeriale decisa ma che può essere anche minore in base alle decisioni dei comuni. In media, però, una cremazione ha un costo di circa 500 euro.

 

La cremazione nel nostro Paese è una pratica che, come attestano dati recenti, è in costante crescita, ed è un sistema di trattamento dei cadaveri, che vengono prima bruciati e poi ridotti in cenere, che oggi è richiesto nel circa 30% dei decessi e si può decidere tramite testamento o iscrizione a una delle Società per la Cremazione, associazioni senza scopo di lucro. Ma quanto costa fare una cremazione 2020?

  • Quanto costa la cremazione 2020
  • Cremazione 2020 prezzi città italiane    

Quanto costa la cremazione 2020

La cremazione è un servizio pubblico che ha un costo che si somma a quello del funerale, sia religioso, sia laico. I costi per la cremazione 2020 non sono universali ma variano da crematorio a crematorio e:

  • dai servizi che si scelgono;
  • dal tipo di urna; dalla distanza al forno crematorio;
  • dal fatto di essere o meno residenti nel Comune dove avviene la cremazione;
  • dalla scelta per l'affidamento delle ceneri.

Tuttavia, non possono, per legge, superare il limite della tariffa ministeriale massima che è di 624,15 più costi dell'urna.
In alcuni Comuni è, però, prevista una tariffa ridotta. Ai costi base devono essere aggiunti poi anche quelli per:

  • spese per l’istruttoria della pratica;
  • spese per l’affidamento o la dispersione delle ceneri;
  • eventuali spese connesse al servizio funebre.

Cremazione 2020 prezzi città italiane    

Come detto, dunque, i costi per la cremazione 2020 sono differenti e variano da crematorio a crematorio ma anche da Comune a Comune. A seconda, infatti, delle diverse città italiane in cui avviene la cremazione si pagano costi differenti.

A Milano, per esempio, se la cremazione avviene dopo il funerale, il costo della cremazione è di 278,86 euro, mentre se avviene seguito di cambio sepoltura la cremazione della salma indecomposta ha un costo di 99,15 euro e della cassa indecomposti di 51,80 euro, con costo di 78,86 euro per il trasporto al crematorio di Lambrate.
Infine, la cremazione dei resti ossei ha un costo di 109,30 euro. A questi costi si aggiunge quello della cassettina ceneri che è di 15,75 euro.
Spostandoci a Roma, i costi della cremazione 2020 sono di circa 500 euro, cui aggiungere i costi per l’urna più eventuali costi di lapidi se l’urna viene conservata in un cimitero.
A Firenze per la cremazione di una salma residente il costo è di 362,35 più Iva 22% per un totale di 442,07, mentre per la cremazione di una salma non residente il costo è di 511,60 più Iva 22% per un totale di 624,15 euro. Per la cremazione dei resti ossei, invece, il costo è di 255,80 più Iva 22% per un totale di 312,08 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie