Quanto costa un investigatore privato, spesa media 2019

Quali sono i costi di ingaggio di un investigatore privato e quali fattori concorrono alla spesa: informazioni e chiarimenti

Quanto costa un investigatore privato, spesa media 2019

Quanto costa un investigatore privato?

La spesa media per ingaggiare un investigatore privato può aggirarsi tra i 200 e i 500 euro ma può arrivare a costare anche migliaia di euro. Tutto dipende dalla tipologia di indagine richiesta, tempo impiegato ed eventuali mezzi.

 

Per scoprire un tradimento da parte di un partner, scoprire episodi di assenteismo a lavoro, per capire quale sia la situazione patrimoniale di un debitore, spesso si ricorre ad un investigatore privato cui si da il compito di scoprire tutto ciò che si desidera scoprire. Ma quanto si spende per ingaggiare un investigatore privato? Cechiamo di capire quanto costa un investigatore privato.

  • Quali sono i costi per un investigatore privato?
  • Cosa determina il costo di un investigatore privato?
  • Qual è la spesa media 2019 per un investigatore privato?


Costi per un investigatore privato

I costi per ingaggiare un investigatore privato dipendono dal genere di indagine che a lui si affida perché in base al tipo di indagine da svolgere, se per tradimento, spionaggio industriale, ecc, è previsto un costo giornaliero o totale. Stando a previsto dalla legge, ogni agenzia investigativa deve avere ben esposta una tabella con i costi orari minimi e massimi di un investigatore privato, autorizzati dalla Prefettura regionale di competenza.

Generalmente le tariffe orarie a persona hanno un costo variabile tra 30 e 90 euro, Iva esclusa. In particolare, le ricerche investigative private o di genere aziendale e assicurativo partono da una tariffa oraria minima di 30 euro che scendono a 16 euro all’ora per indagini in ambito commerciale. Inoltre, ci sono i costi per la redazione e la fascicolatura finale del rapporto informativo, per cui è prevista una spesa di 45 euro.

Insieme alle tariffe minime si devono considerare poi i costi di altri servizi, che partono da un minimo di 35 euro, che possono, per esempio, essere per:

  • eventuali trasferte, per cui bisogna pagare un rimborso a chilometro;
  • eventuale uso di mezzi di trasporto che servono agli spostamenti dello stesso investigatore;
  • avere informazioni di tipo commerciale, che partono da un minimo di 40 euro;
  • eventuale diritto di chiamata per urgenza, che ha un costo di 100 euro, per fare entrare immediatamente in azione l’investigatore nel caso in cui si verifichi una particolare situazione.

Costo di un investigatore privato: da cosa dipende

Il costo di un investigatore privato, infatti, non è universale e fisso ma dipende da:

  • ore che si impiegano per l’indagine;
  • difficoltà dell’indagine;
  • numero di persone impiegate nell’indagine;
  • numero dei veicoli usato per lo svolgimento dell’indagine;
  • risorse necessarie per trovare le prove richieste.

C’è poi da considerare che maggiori informazioni e approfondimenti si richiedono per l’indagine, più aumentano le ore di lavoro, più aumenta il costo da sostenere.

Spesa media 2019 per un investigatore privato

Volendo fare un esempio di spesa media per l’ingaggio di un investigatore privato, potremmo dire che la spesa media 2019 per un investigatore può essere di 200 o 300 euro per un investigatore che lavori solo per qualche ora e scatti le fotografie del traditore o riprenda i due amanti colti in flagranza, ma si può salire anche a 500 o 600 euro e arrivare anche a qualche migliaia di euro, anche 10mila per indagini più lunghe, complicate e da eseguire con apparecchiature più sofisticate.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie