Quanto è importo tredicesima (rateo 2021) se non si è lavorato tutto l'anno? Calcolo ed esempi

Come si calcola importo del rateo di tredicesima per lavoratori dipendenti pubblici e privati: cosa prevedono norme in vigore e chiarimenti

Quanto è importo tredicesima (rateo 2021

Come si calcola l’importo del rateo di tredicesima se non si è lavorato tutto l’anno?

L’importo della tredicesima si calcola in base ai mesi in cui il dipendente ha lavorato ed è pari ad un dodicesimo della retribuzione annuale lorda. Per calcolare l’importo della tredicesima bisogna, dunque, moltiplicare il numero dei mesi di lavoro per la retribuzione lorda mensile e dividere l’importo ottenuto per il totale delle mensilità lavorate, cioè dodici. Se non si è lavorato tutto l’anno, si calcola il rateo della tredicesima in base ai mesi di lavoro effettuati,

Come si calcola l’importo della tredicesima se non si è lavorato tutto l’anno? La tredicesima è una mensilità aggiuntiva che viene riconosciuta ai lavoratori dipendenti nel mese di dicembre come gratifica natalizia sia per lavoratori che hanno prestato lavoro tutto l’anno e sia e per dipendenti il cui rapporto di lavoro inizia o si interrompe durante l’anno. Vediamo allora quanto è l’importo del rateo di tredicesima per i lavoratori che non hanno lavorato tutto l’anno.

  • Calcolo importo rateo tredicesima se non si è lavorato tutto l’anno
  • Tredicesima mensilità chi la percepisce a dicembre

Calcolo importo rateo tredicesima se non si è lavorato tutto l’anno 

Secondo quanto previsto dalle norme attualmente in vigore relative alle prestazioni di lavoro effettuate in ogni ambito e settore e con diversi Ccnl, ai lavoratori dipendenti spetta la corresponsione della tredicesima mensilità, che viene erogata nel mese di dicembre in occasione della ricorrenza natalizia. 

L’importo della tredicesima si calcola in base ai mesi in cui il dipendente ha lavorato ed è pari ad un dodicesimo della retribuzione annuale lorda. Per calcolare l’importo della tredicesima bisogna, dunque, moltiplicare il numero dei mesi di lavoro per la retribuzione lorda mensile e dividere l’importo ottenuto per il totale delle mensilità lavorate, cioè dodici. 

Se non si è lavorato tutto l’anno, il calcolo del rateo per l’importo della tredicesima 2021 cambia e, nel caso di inizio o di cessazione del rapporto di lavoro nel corso dell'anno, ogni lavoratore dipendente ha diritto a tanti dodicesimi dell'ammontare della 13esima mensilità quanti sono i mesi di servizio prestati presso l'impresa, considerando come mese intero la frazione di mese superiore a 15 giorni.

Per le frazioni di mese lavorato inferiore ai 15 giorni, non viene calcolato alcun rateo di tredicesima. Per i lavoratori part time la tredicesima viene calcolata in proporzione a quanto lavorato in rapporto al lavoratore a tempo pieno. Se il rapporto cambia durante l’anno, verranno sommati gli importi maturati distintamente nei due periodi.

Per fare un esempio di calcolo di tredicesima per chi non ha lavorato tutto l'anno, se si è lavorato per sei mesi durante l’anno percependo uno stipendio di 2mila euro lordi al mese, la mensilità aggiuntiva di dicembre è di mille euro, moltiplicando l’importo dello stipendio 2mila per sei mensilità, 12mila euro, diviso 12, che sono i mesi dell’anno= 1.000

Tredicesima mensilità chi la percepisce a dicembre

La tredicesima come mensilità aggiuntiva di gratifica natalizia spetta a tutti i lavoratori dipendenti, come accennato, sia con contratto di lavoro a tempo indeterminato e sia con contratto di lavoro a tempo determinato, e spetta anche ai lavoratori con contratto part time e in apprendistato.

Non hanno, invece, diritto a percepire la tredicesima i lavoratori parasubordinati, i lavoratori a progetto e i lavoratori autonomi. Precisiamo che la tredicesima matura anche quando il dipendente non svolge il proprio lavoro per ferie, maternità o riposi giornalieri per allattamento, malattia, cassa integrazione, ma non rientrano nel calcolo della tredicesima il lavoro straordinario, l’indennità per ferie non godute e i periodi di aspettativa. 
 





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il