Quanto può durare al massimo un contratto a tempo determinato 2019-2020

Un contratto a tempo determinato ha durata massima di 12 mesi che possono arrivare a 24 ma solo in presenza di alcune condizioni: norme previste

Quanto può durare al massimo un contratto a tempo determinato 2019-2020

Quanto può durare al massimo un contratto a tempo determinato 2019-2020?

Stando a quanto previsto dalla legge, a meno che la Contrattazione collettiva non preveda diverse disposizioni, la durata massima complessiva di un contratto di lavoro a tempo determinato 2019-2020 è pari a 24 mesi per il rapporto lavorativo tra uno stesso datore di lavoro e lavoratore per lo svolgimento delle stesse mansioni.

 

Qual è la durata massima di un contratto di lavoro a tempo determinato 2019-20202? Il tempo di durata dei contratti di lavoro a tempo determinati è stabilito dal decreto-legge n. 87/2018 convertito, con modificazioni, dalla legge n. 96/2018, che prevede norme in riferimento a durata massima e possibilità di rinnovi. Vediamo quali sono le norme sulla durata dei contratti a tempo determinato 2019-2020.

  • Quanto dura al massimo un contratto a tempo determinato 2019-2020
  • Tempo necessario per rinnovo contratto a tempo determinato 2019-2020

Quanto dura al massimo un contratto a tempo determinato 2019-2020

La durata massima del contratto di lavoro a tempo determinato è 12 mesi e può arrivare anche ai 24 mesi ma solo in presenza di condizioni specifiche.

La durata massima di 24 mesi per un contratto di lavoro a tempo determinato si verifica, infatti, solo ed esclusivamente nei casi di:

  • esigenze di sostituzione di altri lavoratori
  • esigenze temporanee e oggettive, al di fuori dell’attività ordinaria;
  • esigenze per aumenti temporanei, significativi e non programmabili, dell'attività ordinaria.

Il termine massimo stabilito dei 24 mesi per le esigenze sopra riportate non può avere durata maggiore, a meno che i contratti collettivi di riferimento, nazionali o aziendali stipulati dalle associazioni sindacali più rappresentative non prevedano diverse disposizioni.

E’ bene precisare che sono compresi nel conteggio dei 24 mesi:

  • eventuali proroghe (al massimo quattro e a decorrere dalla quinta proroga il contratto a tempo determinato si trasforma automaticamente in contratto a tempo indeterminato);
  • periodi di lavori in somministrazione prestati dal lavoratore presso lo stesso datore di lavoro e con le mansioni di pari livello.

Tempo necessario per rinnovo contratto a tempo determinato 2019-2020

Per il rinnovo di un contratto di lavoro a tempo determinato tra le stesse parti contrattuali, come stabilito dalla legge in vigore, è necessario che trascorra un determinato periodo di tempo che è fissato in:

  • 10 giorni se la durata del primo contratto è inferiore ai 6 mesi;
  • 20 giorni se la durata del primo contratto è superiore ai 6 mesi.

Nel caso in cui il datore di lavoro non rispetti gli intervalli di tempo appena riportati per il rinnovo, il contratto di lavoro a tempo determinato si trasforma in automatico in contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie