Quanto tempo prima richiedere permessi ristrutturazione casa al Comune. Tempi medi 2020

Quali, come e quali permessi chiedere al Comune se si ha intenzione di avviare lavori di ristrutturazione casa: tempi di attesa risposta

Quanto tempo prima richiedere permessi r

Quali sono i tempi medi 2020 per avere i permessi dal Comune per ristrutturare casa?

I tempi medi 2020 per avere i permessi dal Comune per lavori di ristrutturazioni di casa sono molto variabili, in base a lavori da effettuare e mole di lavoro del Comune che deve occuparsi delle relative pratiche burocratiche presentate. In alcuni casi è possibile averli subito senza tempi di attesa.

Quanto tempo prima di ristrutturare casa bisogna chiedere permessi al Comune? Quando si ha intenzione di avviare lavori di ristrutturazione casa è necessario richiedere prima alcuni permessi al Comune. In particolare, se per lavori di manutenzione ordinaria non servono permessi obbligatori da parte del Comune, per interventi di manutenzione straordinaria bisogna richiedere la C.I.L.A. (comunicazione di inizio lavori assertata) e la S.C.I.A. (segnalazione certificata di inizio attività) per interventi di manutenzione straordinaria non contemplati, per la ricostruzione edilizia, risanamento conservativo e restauro che deve essere compilata da un architetto, da un ingegnere o un geometra e deve essere asseverata (cioè verificata nella sua conformità) e deve avere in allegato tutti i documenti necessari per accertare l’entità degli interventi da realizzare. Vediamo quali sono i tempi medi di attesa 2020 per avere i permessi dal Comune per ristrutturazione casa.

  • Quanto tempo prima richiedere permessi ristrutturazione casa al Comune
  • Tempi medi 2020 permessi ristrutturazione casa al Comune

Quanto tempo prima richiedere permessi ristrutturazione casa al Comune

Se si ha intenzione di avviare lavori di ristrutturazione della propria casa è bene sapere che vi sono, come accennato, permessi da chiedere al Comune che bisogna chiedere prima di avviare i lavori. E non esiste un tempo preciso in cui chiedere i permessi, solitamente per evitare lunghe attese, i permessi che sono necessari per alcuni lavori di ristrutturazione casa si chiedono qualche settimana o un mesetto circa prima.

Per esempio, nel caso di accorpamento di due unità abitative tramite l'abbattimento di muti divisori bisogna necessario inviare al proprio Comune la Richiesta per il Permesso di Costruire e bisogna attendere una risposta positiva dal Comune prima di iniziare i lavori.

Prima, dunque, di iniziare la ristrutturazione bisogna chiedere tale permesso al Comune e i tempi di attesa di risposta da parte del Comune sono molto variabili, possono essere anche molto lunghi, dipende dalla mole di lavoro del Comune presso cui si presenta richiesta del permesso.

Anche prima di costruire un soppalco, per esempio, bisogna presentare la Richiesta per il Permesso per Costruire e la S.C.I.A se il lavoro determina una variazione dei volumi dell'immobile aggiungendo una stanza ma se l'uso previsto è come deposito basta solo presentare la S.C.I.A e in tal caso non bisogna aspettare alcun tempo perché i lavori si possono iniziare subito.
 

Tempi medi 2020 permessi ristrutturazione casa al Comune

Quali sono, dunque, i tempi medi 2020 per ottenere permessi per lavori di ristrutturazione casa dal Comune? Volendo riassumere i tempi medi di attesa da parte del Comune per avere i necessari permessi per l’avvio di lavoro di ristrutturazione della propria casa, per la CILA, che si presenta in particolare allo Sportello Unico per l’Edilizia del Comune dove si trova la casa da ristrutturare, non è necessario attendere tempi per l’autorizzazione.

Per quanto riguarda la SCIA, da presentare al Comune se i lavori di ristrutturazione riguardano la struttura dell’immobile, anche senza risposta alla domanda da parte del Comune i lavori possono iniziare ma se la risposta da parte del Comune, anche in un secondo momento, dovesse essere negativa, bisognerà rimuovere eventuali vizi entro 30 giorni dalla risposta del Comune.

Inoltre, al termine dei lavori bisogna presentare apposita comunicazione di fine lavori e chiedere il certificato di conformità edilizia e l’agibilità. E’ ben comprensibile, dunque, come i tempi medi 2020 per avere i permessi dal Comune per lavori di ristrutturazioni di casa siano molto variabili, in base a lavori da effettuare e mole di lavoro del Comune che deve occuparsi delle relative pratiche burocratiche presentate.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie