Regole per raccolta differenza in condominio, come deve essere organizzata e gestita

Aree del condominio destinate a locali spazzatura per la raccolta differenziata interna, raccolta porta a porta: come si organizza la raccolta differenziata in condominio

Regole per raccolta differenza in condom

Come viene organizzata la raccolta differenziata in condominio?

La raccolta differenziata in condominio segue regole differenti in base a quanto previsto dai diversi Comuni e varia da Comune a Comune. Ci sono, infatti, alcuni Comuni che hanno organizzato il servizio di raccolta differenziata domiciliare porta a porta, chi ancora effettua la raccolta differenziata stradale e Comuni, soprattutto del Nord Italia, che prevedono apposite aree del codominio da destinare a locali spazzatura per la raccolta differenziata interna.

La raccolta differenziata in condominio segue regole differenti in base a quanto previsto dai diversi Comuni. Ci sono, infatti, alcuni Comuni che hanno organizzato il servizio di raccolta differenziata domiciliare porta a porta, chi ancora effettua la raccolta differenziata stradale e Comuni che prevedono apposite aree del codominio da destinare a locali spazzatura per la raccolta differenziata interna al condominio. Vediamo allora come deve essere organizzata e gestita la raccolta differenziata in condominio.

  • Regole per raccolta differenza in condominio le differenze tra Comuni
  • Come viene organizzata e gestita raccolta differenza in condominio


Regole per raccolta differenza in condominio le differenze

Come accennato a inizio pezzo, la raccolta differenziata in condominio viene organizzata e gestita in maniera diversa da Comune a Comune e a seconda poi di quanto previsto dai singoli regolamenti condominiali su orari e organizzazione della raccolta stessa.

Se, infatti, nei Comuni del Nord la raccolta differenziata è organizzata quasi esclusivamente dai singoli condomini che tramite apposite delibere e regolamento decidono come organizzare la raccolta differenziata in locali appositi interni allo stesso condominio, in tutto il resto di Italia la raccolta differenziata più che singoli condomini è organizzata tramite servizio di porta a porta, con l’apposita ditta di raccolta differenziata che comunica in che giorno e orari per lo smaltimento di una tipologia di rifiuto piuttosto che di un altro, tra umido, plastica, carta, vetro, indifferenziato.

Come viene organizzata e gestita raccolta differenziata in condominio

Per i condomini siti in Comuni che prevedono che la raccolta differenziata sia fatta all’interno del condominio stesso, dove vengono predisposte apposite aree o locali interni al condominio con i relativi bidoni per la raccolta differenziata, sono le assemblee condominiali a decidere le modalità della raccolta differenziata in condominio.

Il regolamento condominiale stabilisce in quali aree pertinenziali si devono collocare i contenitori dei rifiuti, mentre l'assemblea condominiale, con apposita delibera, decide le modalità della raccolta differenziata in condominio e la destinazione d'uso dei contenitori per la raccolta differenziata, tra umido o organico, indifferenziato, plastica e metalli, vetro, carta e cartone, e generalmente non ci sono orario particolari da seguire in questo caso per buttare la spazzatura.

Avendo contenitori interi è possibile buttare la spazzatura quando è più necessario, avendo cura magari di evitare di buttare il vetro, evitandone il relativo rumore, in orari solitamente di silenzio, come primo pomeriggio o tarda serata.
 
I costi vengono ripartiti tra tutti i condomini in base al calcolo dei millesimi. Per evitare multe e sanzioni che verificare che tutti i condomini facciano una buona raccolta differenziata, tocca all’amministratore di condominio controllare che ogni singolo condomino segua le regole stabilite.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie