Ricetta elettronica medica 2020 durata, validità e scadenza

Qual è la durata di validità della ricetta elettronica medica: tutto quello che c’è da sapere per compilazione da medico e scadenza

Ricetta elettronica medica 2020 durata, validità e scadenza

Qual è la validità della ricetta elettronica medica 2020?

La ricetta elettronica medica 2020 deve essere compilata solo dai medici dipendenti di strutture pubbliche o convenzionati con il servizio sanitario nazionale e viene utilizzata per la prescrizione di una terapia farmacologica, la prescrizione di un esame diagnostico o una visita specialistica a carico del servizio sanitario e ha validità di un anno.

 

La ricetta medica è un documento indispensabile per un paziente che ha necessità di acquistare particolari tipologie di farmaci che consente al paziente di prenotare visite specialistiche, esami diagnostici e di poter ritirare o acquistare i farmaci che richiedono una prescrizione medica. Qual è la scadenza della ricetta medica elettronica?

  • Ricetta elettronica medica 2020 durata e validità
  • Ricetta elettronica medica 2020 scadenza

Ricetta elettronica medica 2020 durata e validità

La ricetta elettronica medica 2020 deve essere compilata solo dai medici dipendenti di strutture pubbliche o convenzionati con il servizio sanitario nazionale e viene utilizzata per la prescrizione di una terapia farmacologica, la prescrizione di un esame diagnostico o una visita specialistica a carico del servizio sanitario e ha durata di validità di un anno.

Ricetta elettronica medica 2020 scadenza

Il medico che prescrive farmaci o un esame al paziente inserisce una richiesta sul proprio computer indicando:

  • suo numero identificativo;
  • dati del paziente;
  • farmaco o esame prescritto;
  • eventuali esenzioni.

Una volta andata a buon fine la ricetta medica elettronica, il medico consegna al paziente un promemoria da portare in farmacia per ritirare i medicinali o prenotare la visita. Nel caso in cui il paziente perde il promemoria, può comunque acquistare il farmaco perché la prescrizione è registrata nei database, accessibili da tutte le farmacie di qualunque regione anche diversa dalla propria.

Per calcolare la data di scadenza della ricetta elettronica medica, bisogna considerare la data di rilascio da parte del medico e se sulla ricetta, la visita o l’esame hanno un codice di priorità diverso da 'P' bisogna rispettare i tempi altrimenti la priorità decade.

Per una ricetta con priorità 'B' presentata per la prenotazione oltre 15 giorni dalla data del rilascio decade la detta priorità 'B' e viene prenotata come prestazione con priorità 'D', per cui sono previsti 30 giorni di validità per visite specialistiche e 60 giorni per esami strumentali.

Se la ricetta con priorità 'D' viene presentata oltre 30 giorni dalla data di rilascio, perde la priorità 'D' e viene prenotata come prestazione con priorità 'P', per cui sono previsti 180 giorni di validità.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie