Ricetta Pandoro: come fare un Pandoro fatto in casa

La ricetta per realizzare il Pandoro fatto in casa: preparazione tradizionale e possibilità di farciture interne. Quali sono

Ricetta Pandoro: come fare un Pandoro fatto in casa

Cos'è il pandoro?

Il pandoro è un dolce che tipicamente si mangia a Natale, della tradizione veronese, dalla pasta molto soffice e leggera, preparato con farina, zucchero, burro, uova e lievito e servito cosparso di zucchero a velo. Spesso, durante le feste natalizie, il classico pandono viene servito farcito con crema al mascarpone che può essere sostituita anche da crema pasticcera.

 

La ricetta per realizzare il classico e tradizionale Pandoro di Natale è quello della tradizione culinaria veronese che prevede come ingredienti per la preparazione:

  1. farina;
  2. zucchero;
  3. burro;
  4. uova;
  5. lievito.

Esattamente come il Panettone o qualsiasi altro dolce natalizio e non, anche il Pandoro viene solitamente acquistato. Ne sono disponibili della marche più diverse e sono in tantissimi coloro che preferiscono comprarlo per comodità e praticità. Basta, poi, infatti, solo aprirlo, cospargerlo di zucchero e mangiarlo. Ma sono anche diversi coloro che preferiscono fare il Pandoro in casa. Qual è la ricetta da seguire per la sua preparazione?

Pandoro: ricetta per fare Pandoro fatto in casa

Per preparare il Pandoro fatto in caso bisogna innanzitutto procurarsi gli ingredienti necessari che sono:

  1. 610 gr farina;
  2. 250 gr burro;
  3. 230 gr zucchero;
  4. 30 gr di lievito di birra;
  5. 6 uova;
  6. un pizzico Vanillina;
  7. 50 gr zucchero a velo;
  8. un gr di sale.

Per la preparazione, bisogna innanzitutto sapere che si lavorano diversi impasti. Si inizia setacciando 75 grammi di farina in una terrina, cui unire 10 grammi di zucchero, il lievito sbriciolato e un tuorlo. A questo punto bisogna impastate bene il tutto, aggiungendo 2 cucchiai di acqua tiepida e quindi coprire l'impasto con un telo di cotone e lasciarlo lievitare per un paio di ore. Trascorso questo tempo, all’impasto preparato bisognerà unire poi 160 grammi di farina facendola cadere da un setaccino, 25 grammi di burro ammorbidito, 90 grammi di zucchero, 3 tuorli e impastate. Lasciate lievitare l'impasto per due ore.

Trascorso il tempo appena riportato, unire il resto della farina, 40 grammi di burro, 75 grammi di zucchero, 1 uovo intero e 3 tuorli e impastare a lungo e fare lievitare per la terza volta, sempre coperto e in luogo tiepido, per altre due ore. Prendere dunque di nuovo l'impasto, lavorandolo incorporandone il resto del burro e la vanillina e continuare ad impastare fino ad ottenere un composto morbido. Dalla pasta ottenuta bisogna poi ricavarne due palle e disporle in due stampi imburrati. Fate lievitare in luogo tiepido fino a quando la pasta arriverà al bordo degli stampi, quindi fate cuocere per 40 minuti in forno preriscaldato a 180 °C. A metà cottura bisognerà abbassare il calore a 150 °C. Una volta pronto, il Pandoro deve essere fatto raffreddare bene e infine spolverizzato con lo zucchero a velo.

Pandoro fatto in casa e farciture

Una volta pronto il Pandoro può essere servito semplicemente ricoperto di zucchero a velo o anche farcito. C’è chi ama moltissimo, infatti, il Pandoro farcito e le farciture preferite solitamente per questo dolce natalizio sono crema al cioccolato, crema pasticcera o molto più frequentemente la crema al mascarpone. Per la ricetta della crema al mascarpone servono:

  1. 500 gr di mascarpone;
  2. 125 gr di zucchero;
  3. 4 tuorli a temperatura ambiente;
  4. 50 gr di acqua.

Per la preparazione della crema al mascarpone versate in un pentolino l'acqua e zucchero semolato e mescolate leggermente in modo da far inumidire per bene lo zucchero da portare a 121°C. Se non potete misurare la temperatura con un termometro, potrete capire che  lo sciroppo sarà pronto quando in superficie si formeranno delle bollicine piccole e bianche. Raggiunti circa i 115°C iniziate a montare i tuorli con le fruste elettriche o una planetaria e quando lo sciroppo sarà pronto versatelo a filo sui tuorli continuando a montare. Montate fino al completo raffreddamento. In una ciotola stemperate leggermente il mascarpone con una spatola, aggiungete al mascarpone, poco alla volta, i tuorli montati e raffreddati, mescolando con una spatola morbida, con movimento dal basso verso l’alto fino ad ottenere una crema omogenea. Ed ecco ottenuta la crema al mascarpone.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il