Sbattere i tappeti sul balcone si può fare o è vietato

Quando si può sbattere un tappeto sul balcone e quando è meglio evitare: regole su eventuali divieti e cosa prevede la legge

Sbattere i tappeti sul balcone si può fa

Si possono sbattere i tappeti sul balcone?

Se il regolamento condominiale non prevede divieti di sbattere i tappeti sul balcone si può tranquillamente farlo a patto di evitare di svolgere tale atto in orari diversi da quelli da osservare per rispetto della quiete pubblica. La scelta di sbattere o meno un tappeto sul balcone sta al buon senso dei condomini.

Ci sarà capitato spesso di darci alle classiche pulizie della domenica e di dover sbattere i tappeti o i piumoni e, se si vive in condominio, la domanda che ci si pone è se è possibile sbattere i tappeti dal balcone o se qualche regola vieta questa operazione per evitare di recar qualche genere di danno a vicini o condomini del piano inferiore. Ci sono regole che prevedono qualcosa in merito? Si possono sbattere i tappeti dal balconi o è vietato?

Sbattere i tappeti dal balcone: regole previste

La questione di sbattere o meno un tappeto dal balcone solitamente viene affrontata nei regolamenti di condominio, per cui è sempre bene verificare prima cosa quest’ultimo riporti in merito ma anche per altre questioni che riguardano l’intero condominio. Se il regolamento condominiale prevede esplicito divieto di sbattere i tappeti dal balconi allora per rispetto delle regole non deve mai essere fatto, così come non deve essere fatto anche se esplicitamente non si fa riferimento al divieto di sbattere i tappeti ma ad evitare operazioni che possano produrre rumori in determinati orari.

Quando si sbatte un tappeto dal balcone, del resto, pur sembrando strano o forse esagerato, si può incorrere in due reati: il rumore che deriva dallo sbattimento e che se fatto in determinati orari può disturbare la quiete pubblica e la polvere che può invadere balconi dei vicini o dei condomini del piano inferiore, portando al cosiddetto reato di getto di cose pericolose o atte a imbrattare.

Se il regolamento di condominio non vieta di sbattere i tappeti dal balcone, a prescindere da tutto e in orari che non disturbano la quiete pubblica, si può fare. Ma se si sbatte un tappeto in orari in cui dovrebbe regnare il silenzio, per il rumore del tappeto sbattuto che disturba la quiete pubblica, avvertito da più o tutti i condomini dell’edificio, si può arrivare a subire una denuncia o, se viene avvertito da poche persone, costituendo un semplice illecito civile, si può arrivare alla richiesta di un risarcimento del danno.

Per quanto riguarda il problema di polvere e sporcizia derivante dallo sbattimento dei tappeti che potrebbe invadere i balconi di altri condomini, la Corte di Cassazione ha stabilito che lo sbattimento di qualche tappeto e di qualche tovaglia non rappresenta una condotta penalmente rilevante, perché non è tale da causare imbrattamenti e molestie alle persone. Ciò significa che non è previsto il divieto assoluto di sbattere i tappeti sul balcone e chi compie tale atto non è da condannare mai penalmente.

Sbattere i tappeti sul balcone: cosa fare

Considerando che nulla vieta di sbattere i tappeti sul balcone, come di ripulire una tovaglia o altro di simile, a meno che, come sopra spiegato non sia esplicitamente il regolamento condominiale a stabilirlo per decisione di amministratore di condominio e assemblea condominiale, si tratta di un atto che si può fare.

Spetta però al condomino usare il buon senso e capire se lo sbattimento del tappeto possa essere tale da sporcare i balconi dei vicini, per cui sarebbe meglio evitare, o se si tratta di una minima pulizia che non costituirebbe alcun problema per i vicini e in tal caso non ci sarebbe nulla di male.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie