Se cambio residenza cosa devo fare per il Canone Rai. I casi

Comunicare cambio di residenza all’Agenzia delle Entrate per pagamento del Canone Rai: come fare e chiarimenti

Se cambio residenza cosa devo fare per i

Cosa fare per cambio di residenza per il pagamento del Canone Rai?

Quando si cambia residenza, che sia in un altro Comune all’intero dei confini nazionali di Italia, che si all’erto, è necessario darne apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, comunicazione che si può inviare con apposita disdetta all’indirizzo Agenzia delle Entrate- Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T., Casella postale 22, 10121 Torino (To).

 

Quando si cambia residenza bisogna comunicare il cambio di residenza all’Agenzia delle Entrate, in modo che il pagamento del canone Rai venga associato al nuovo indirizzo e non più al vecchio. Gli abbonati che cambiano indirizzo devono comunicare la variazione al S.A.T. Sportello Abbonamenti TV entro un determinato periodo di tempo. Pena, sanzioni. Vediamo cosa fare se cambio residenza per il Canone Rai.

  • Se cambio residenza cosa devo fare per il Canone Rai
  • Se cambio residenza all’estero cosa devo fare per il Canone Rai

Se cambio residenza cosa devo fare per il Canone Rai

Il canone Rai deve essere pagato da tutte le persone che posseggono un apparecchio televisivo in casa e riguarda generalmente le case dove si stabilisce la residenza perché il pagamento del Canone Rai viene direttamente addebitato in bolletta della luce per un costo totale di 90 euro.

Se il cambio di residenza avviene nello stesso Comune o in altro Comune entro i confini nazionali, bisogna comunicare il cambio di residenza all’Agenzia delle Entrate, entro 20 giorni dal cambio, scegliendo tra una delle seguenti modalità:

  • o tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Agenzia delle Entrate- Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T, Casella postale 22, 10121 Torino (To);
  • o contattando il numero 199.123.000, attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 21 e con risponditore automatico 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Una volta comunicato alle Entrate l’indirizzo della nuova residenza, il bollettino per il pagamento del Canone Rai, che è lo stesso della bolletta della luce, sarà recapitato al nuovo indirizzo.
 

Se cambio residenza all’estero cosa devo fare per il Canone Rai

Il cambio di residenza per il Canone Rai deve essere comunicato anche nei casi in cui il cambio di residenza avvenga all’estero. Per cambio di residenza all’estero bisogna considerare due casi:

  • se ci si trasferisce all’estero ma si ha una casa in Italia dove sono presenti apparecchi televisivi bisogna comunque continuare a pagare il canone per la propria casa in Italia a meno che non si faccia richiesta di esenzione dal pagamento del Canone Rai avendone i requisiti;
  • se ci si trasferisce all’estero fissando in un altro Paese la propria residenza e non si ha una casa in Italia allora bisogna inviare disdetta tramite raccomandata A/R, sempre all’indirizzo Agenzia delle Entrate- Direzione Provinciale I di Torino, Ufficio territoriale di Torino 1 Sportello S.A.T., Casella postale 22, 10121 Torino (To).

In ogni caso, sia che si cambi residenza in Italia, sia che si tratti di un cambio di residenza all'estero, è obbligatorio comunicare il cambio di residenza altrimenti si corre il rischio di incorrere in sanzioni. Chi, infatti, non comunica il cambio di residenza e non paga il canone Rai rischia una sanzione che può oscillare dai 200 euro ai 600 euro, più pagamento degli arretrati ed eventuali interessi maturati.

 

 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie