Se compro una casa da coppia divorziata (o che sta divorziando) corro dei rischi o no

Quali rischi ci sono se si compra casa da una coppia divorziata e regole in vigore: nessuna legge vieta la vendita della casa coniugale. Chiarimenti

Se compro una casa da coppia divorziata

Comprare casa da una coppia divorziata o che sta divorziando comporta dei rischi?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, non ci sono leggi che vietano la vendita di una casa da parte di una coppia divorziata e, in generale, non sussistono rischi nella vendita se la coppia che si separa è in buoni rapporti e tra marito e moglie ci sono già accordi sulle questioni fondamentali che un divorzio implica, tra cui anche quella dell’assegnazione della casa coniugale. 
 

Comprare casa da una coppia divorziata o che sta divorziando comporta dei rischi? Si può vendere senza problemi una casa dopo il divorzio ma è bene sapere che sta all'acquirente controllare che non ci siano controversie e conflitti tra marito e moglie, perchè in questi casi la vendita della casa potrebbe implicare dei rischi. Vediamo quali sarebbero.

  • Casa da comprare da coppia divorziata o che sta divorziando ci sono rischi o no
  • Quali rischi se compro casa da coppia divorziata o che sta divorziando

Casa da comprare da coppia divorziata o che sta divorziando ci sono rischi o no

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, non ci sono leggi che vietano la vendita di una casa da parte di una coppia divorziata e, in generale, non sussistono rischi nella vendita se la coppia che si separa è in buoni rapporti e tra marito e moglie ci sono già accordi sulle questioni fondamentali che un divorzio implica, tra cui anche quella dell’assegnazione della casa coniugale. 

Il rischio di comprare una casa da una coppia divorziata o che sta divorziare nasce nel momento in cui l’eventuale provvedimento del giudice assegna la casa coniugale all’altro coniuge, generalmente la moglie, che si rifiuta di lasciare la casa e renderla disponibile al nuovo acquirente. 

L’unica condizione da considerare è che se la casa è cointestata, marito e moglie devono essere d’accordo sulla vendita e se non ci sono problemi la compravendita si può tranquillamente concludere con un regolare atto di acquisto e rogito davanti ad un notaio che perfeziona così il trasferimento della proprietà della casa dalla coppia divorziata al nuovo acquirente. 

Quali rischi se compro casa da coppia divorziata o che sta divorziando

Quando si compra una casa da una coppia divorziata o che sta divorziando è bene, dunque, sempre prima valutare la situazione, condizione tra coniugi e presenza o meno di figli, soprattutto se minori. 

Se, infatti, la coppia divorziata o che sta per divorziare decide di vendere la casa ma ci sono figli minori, di età inferiore ai 18 anni al momento del divorzio o di età superiore ma che comunque non sono indipendenti da un punto di vista economico, pur non essendoci leggi che impediscono la vendita della casa coniugale, è bene sapere che anche in tal caso un provvedimento del giudice competente può ritardare l’eventuale vendita decidendo di rendere disponibile la casa ai figli minori fino alla maggiore età o comunque alla indipendenza economica degli stessi. 


 

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il