Se ho una pensione sotto i 400-600 euro, cosa posso farla per aumentare e vivere molto meglio

Cancellare quota sindacale, affittare eventuale seconda casa di proprietà, usufruire di detrazioni fiscali, fare un lavoro occasione: come aumentare la propria pensione se bassa

Se ho una pensione sotto i 400-600 euro,

Se ho una pensione sotto i 400-600 euro, cosa posso farla per aumentare e vivere molto meglio?

Sono diverse le possibilità disponibili per aumentare una pensione di importo compreso tra 400-600 euro anche di qualche decina di euro al mese, come per esempio eliminare la quota sindacale, affittare una eventuale seconda casa di proprietà, usufruire di detrazioni fiscali, o aderire a fondo pensione privato.

Se ho una pensione sotto i 400-600 euro, cosa posso farla per aumentare e vivere molto meglio? Gli importi delle pensioni degli italiani sono, in media, decisamente medio-bassi. Difficilmente, infatti, si sa di trattamenti pensionistici particolarmente elevati e sono milioni i pensionati che vivono con assegni minimo, tra i 400 e i 600 euro al mese.

Si tratta di un importo che non permette certamente di vivere dignitosamente dopo una vita di lavoro e sacrifici e se il pensionato non ha una casa di proprietà diventa ancora più difficile vivere con una pensione di circa 500 euro al mese. Vediamo allora se ci sono e quali sono le possibilità per aumentare una pensione bassa.

  • Come aumentare pensione tra 400-600 euro eliminando quota sindacale
  • Affittare eventuale seconda casa di proprietà per aumentare pensione tra 400-600 euro
  • Usufruire di detrazioni fiscali per aumentare pensione tra 400-600 euro
  • Aderire a fondo pensione privato per aumentare pensione tra 400-600 euro

Come aumentare pensione tra 400-600 euro eliminando quota sindacale

La prima soluzione possibile, e decisamente facile, per cui optare per aumentare una pensione bassa di importo compreso tra 400 e 600 euro è eliminare la quota sindacale. Si tratta di una operazione che, secondo le stime, permetterebbe di guadagnare anche oltre 100 euro all’anno.

La trattenuta delle quote sindacali vengono applicate ogni mese sull’importo di pensione spettante al pensionato e secondo specifiche percentuali rispetto all’importo lordo delle singole rate di pensione, compresa la tredicesima ed esclusi i trattamenti di famiglia e gli assegni accessori ai trattamenti delle Casse pensionistiche della Gestione pubblica, erogati a favore dei grandi invalidi per servizio.

Le percentuali di trattenute sindacali sulle pensioni sono le seguenti:

  • 0,50% sugli importi compresi entro la misura del trattamento minimo del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD); 
  • 0,40% sugli importi eccedenti quelli trattamento minimo del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD) e non eccedenti il doppio della misura del trattamento minimo del FPLD; 
  • 0,35% sugli importi eccedenti il doppio della misura del trattamento minimo del FPLD.

Per aumentare una pensione tra 400-600 euro eliminando la quota sindacale basta semplicemente procedere alla cancellazione della stessa, cancellando l’iscrizione del pensionato dal sindacato di riferimento, accedendo al sito Inps tramite le proprie credenziali Spid, Cie o Cns e seguire l’apposita procedura che prevede i seguenti passaggi:

  • accedere all’area My Inps;
  • selezionare la voce Gestione deleghe sindacali su trattamenti pensionistici e controllare se c’è o meno la trattenuta sindacale;
  • cliccare su Revoca della trattenuta sindacale.

L’eliminazione della quota sindacale dalla pensione si può fare anche inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite consegna a mano alla sede Inps di competenza territoriale. 

Affittare eventuale seconda casa di proprietà per aumentare pensione tra 400-600 euro

Altra soluzione per aumentare una pensione bassa tra 400-600 euro è decidere di affittare una casa, opzione possibile se, ovviamente, si ha una seconda casa da mettere in locazione, magari ereditata, e piuttosto che lasciarla vuota, si può decidere di affittare casa per ricavarci qualcosa in più al mese, nonostante il dovuto pagamento delle tasse. 

Usufruire di detrazioni fiscali per aumentare pensione tra 400-600 euro

Altra possibilità per aumentare una pensione tra 400-600 euro è usufruire delle detrazioni fiscali in vigore, come detrazioni per familiari a carico, cosa che permette di aumentare la pensione seppure di poco ma all’anno, per cui si tratta di una possibilità di aumento ma che si manifesta nel complesso ogni anno e non ogni mese.

Aderire a fondo pensione privato per aumentare pensione tra 400-600 euro

E’ possibile aumentare la propria pensione tra 400-600 euro integrando l'assegno con contestuale adesione ad un fondo pensioni di previdenza complementare. Aderendo ad un fondo pensione privato, ogni mese il soggetto versa una determinata quota che viene accantonata e che si può percepire poi o come rendita pensionistica o in un’unica somma ma che può costituire una importante integrazione per assegni pensionistici bassi e implica anche diversi vantaggi fiscali.

Versare soldi prevede le seguenti agevolazioni fiscali:

  • in fase di contribuzione, con una deduzione in dichiarazione dei redditi;
  • in fase di gestione, con imposte ridotte sui rendimenti rispetto a qualsiasi altra forma di investimento;
  • in fase di prestazione, con un’aliquota sulla pensione integrativa che può arrivare al 9%.





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il