Servitù di passaggio carrabile misure minime e massime. Quanto può essere larga e lunga

Misure variabili in base a quanto previsto da specifico titolo: cosa prevedono le norme su larghezza e lunghezza della servitù di passaggio carrabile

Servitù di passaggio carrabile misure mi

Quali devono essere le misure minime e massime della servitù di passaggio carrabile?

Le misure minime e massime della servitù di passaggio carrabile sono di metri variabili a seconda di strada o altro luogo su cui essa sussiste, perchè non c’è una norma specifica in merito, ma la larghezza dovrebbe essere minimo di 2,75 metri, individuato come lo spazio necessario per far passare tranquillamente un veicolo.  
 

La servitù di passaggio è la possibilità di transitare su un terreno altrui grazie al diritto reale immobiliare che si acquisisce su cosa altrui e la servitù di passo carrabile si distingue dalla normale servitù di passaggio perché permette non solo l'attraversamento pedonale, ma anche con l'uso di veicoli.

Tuttavia, è bene precisare che la sussistenza di una servitù di passaggio non implica automaticamente avere la possibilità di poter passare anche con autoveicoli perché è comunque necessario ampliare un passaggio già esistente per permettere il passaggio dei veicoli. Vediamo quali sono le misure minime e massime che deve avere la servitù di passaggio carrabile. 

Servitù di passaggio carrabile quanto può essere larga e lunga

In riferimento alla servitù di passaggio carrabile, per auto, carri, furgoni, macchine agricole realizzata nella maggior parte dei casi per l’esigenza di coltivare fondi e trasportare il raccolto all’esterno del fondo, le norme relative alle misure massime e minime da rispettare sono regolate dal relativo titolo. 

Non esistono cioè in maniera universale misure massime e minime che la servitù di passaggio carrabile deve avere e ciò significa quanto deve essere lunga e larga la servitù di passaggio carrabile è generalmente riportato nel contratto, solitamente sull’atto notarile fatto per la costituzione della servitù di passaggio carrabile. 

Il titolo può o limitarsi a confermare in maniera generica l’esistenza di una servitù di passaggio carrabile e in tal caso di deve applicare la regola generale prevista dal codice civile per cui l'esercizio della servitù deve esercitarsi in modo da soddisfare il bisogno del fondo dominante senza gravare sul fondo servente. In ogni caso, stando sempre a quanto previsto dal Codice Civile, il proprietario del fondo servente non ha possibilità ridurre l'esercizio della servitù di passaggio carrabile o di renderlo meno comodo.

In generale, dunque, lunghezza e larghezza minima per la servitù di passaggio carrabile sono di metri variabili a seconda di strada o altro luogo su cui essa sussiste, perchè, ribadiamo, non c’è una norma specifica in merito, ma la larghezza dovrebbe essere minimo di 2,75 metri, individuato come lo spazio necessario per far passare tranquillamente un veicolo, mentre molto vaghe sono le indicazioni sulla lunghezza che dovrebbe osservare la servitù di passaggio carrabile.  

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il