Si possono recuperare i contributi in più versati per eccesso all'INPS o no secondo leggi 2021

Recuperare i contributi in più versati in eccesso all’Inps è possibile ma non sempre: casi previsti, regole in vigore e chiarimenti

Si possono recuperare i contributi in pi

Si possono recuperare i contributi in più versati per eccesso all'Inps?

Secondo quanto stabilito dalle leggi 2021, i lavoratori che hanno versato contributi in più all’Inps in eccesso rispetto alla contribuzione richiesta o a cui, successivamente, è stato riconosciuto un esonero contributivo o una riduzione che ha portato a versamenti contributivi eccedenti quanto dovuto, possono recuperare i contributi in più versati presentando apposita domanda di rimborso.
 

Si possono recuperare i contributi in più versati per eccesso all'Inps? Quando si svolge un’attività lavorativa, di qualsiasi natura, si devono, per legge, versare i contributi previdenziali che concorrono alla pensione finale e sia alla maturazione del diritto alla pensione e sia al calcolo del trattamento finale. 

Diverse sono le tipologie di contributi che i lavoratori possono versare ai fini pensionistici, dai contributi obbligatori, ai contributi volontari, figurativi, da riscatto, da ricongiunzione, ecc. Vediamo di seguito se chi versa contributi in più ha la possibilità di recuperarli.

  • Si possono recuperare i contributi in più versati per eccesso all’Inps o no
  • Recuperare contributi in più versati all’Inps chi può chiedere rimborso

Si possono recuperare i contributi in più versati per eccesso all’Inps o no

Secondo quanto stabilito dalle leggi 2021, i lavoratori che hanno versato contributi in più all’Inps in eccesso rispetto alla contribuzione richiesta o a cui, successivamente, è stato riconosciuto un esonero contributivo o una riduzione che ha portato a versamenti contributivi eccedenti quanto dovuto, possono recuperare i contributi in più versati presentando apposita domanda di rimborso.

E’ bene, però, precisare che i lavoratori possono recuperare i contributi in più versati all’Inps, che non risultano poi utili alla pensione finale, solo quando:

  • sono stati versati in eccedenza;
  • sono versati erroneamente, per esempio in assenza di rapporto di lavoro o presso una gestione sbagliata;
  • si tratta di contributi indebiti versati dagli artigiani, dai commercianti e dai liberi professionisti senza cassa e in caso di dolo;
  • in assenza di un rapporto di lavoro assicurabile;

Se, invece, i contributi in più sono stati versati per un rapporto di lavoro inesistente, non si possono recuperare.

Recuperare contributi in più versati all’Inps chi può chiedere rimborso

Possono recuperare i contributi in più versati all’Inps presentando allo stesso Istituto di Previdenza apposita domanda le seguenti categorie di lavoratori:

  • datori di lavoro domestico;
  • collaboratori lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata;
  • lavoratori agricoli autonomi;
  • artigiani e commercianti.


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il