Si possono riscattare i contributi per opzione donna 2021 o non è possibile

E’ possibile riscattare i contributi ai fini del raggiungimento dei requisiti per andare in pensione prima con opzione donna: regole in vigore

Si possono riscattare i contributi per o

Si possono riscattare i contributi per opzione donna 2021?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, per andare in pensione prima con opzione donna 2021, ai fini del raggiungimento dei 35 anni di contributi necessari, si possono considerare, insieme a contributi obbligatori, volontari, da ricongiunzione, anche i contributi da riscatto se servono a perfezionare il requisito contributivo richiesto entro il 31 dicembre 2020.
 

Opzione donna 2021 permette ancora di anticipare la pensione rispetto ai requisiti attualmente richiesti per andare in pensione di vecchiaia. Se, infatti, per la pensione di vecchiaia bisogna raggiungere 67 anni di età e maturare almeno 20 anni di contributi, per andare in pensione con opzione donna 2021 lavoratrici dipendenti e private e lavoratrici autonome possono uscire prima, rispettivamente, a 58 e 59 anni di età avendo però maturato almeno 35 anni di contributi entro il 31 dicembre 2021.

Per la pensione 2021 con opzione donna bisogna anche considerare due finestre mobili di uscita, una di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e una di 18 mesi per le lavoratrici autonome. Ma per andare in pensione con opzione donna 2021 si possono riscattare i contributi?

  • Riscattare i contributi per opzione donna 2021 è possibile o no
  • Riscattare contributi per pensione prima con opzione donna e mantenere il diritto ad uscita anticipata

Riscattare i contributi per opzione donna 2021 è possibile o no

Per andare in pensione con opzione donna, ai fini del raggiungimento dei 35 anni di contributi necessari, si possono considerare le seguenti tipologie di contributi:

  • contributi obbligatori; 
  • contributi volontari;
  • contributi da ricongiunzione;
  • contributi da riscatto.

Per andare in pensione con opzione donna 2021 è possibile riscattare i contributi, magari riscattandogli anni di studio per la laurea, o comunque periodi antecedenti il 31 dicembre 2021, perché il riscatto permette di perfezionare il requisito contributivo richiesto entro il 31 dicembre 2020.

Riscattare contributi per pensione prima con opzione donna e mantenere il diritto ad uscita anticipata

I contributi da riscatto si possono dunque considerare ai fini del raggiungimento del requisito contributivo per andare in pensione prima con opzione donna nel 2021 e, precisiamo, che, come stabilito dalla legge in vigore, tutte le lavoratrici dipendenti, sia pubbliche che private, e lavoratrici autonome che maturano entro quest’anno i requisiti per andare in pensione prima con opzione donna possono esercitarlo anche successivamente a quest’anno.

Il diritto maturato ad andare in pensione prima con opzione donna 2021 una volta maturato si mantiene per sempre, per cui se anche la misura dovesse esaurirsi, le lavoratrici che entro l’anno hanno raggiunto i requisiti richiesti possono comunque andare in pensione con opzione donna anche l’anno prossimo 20212, o nel 2023, ecc. 


 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il