Si può affittare una abitazione come un ufficio o no

Non si può affittare un'abitazione come ufficio: cosa prevedono norme per contratto, dati catastali, calcolo imposte

Si può affittare una abitazione come un ufficio o no

Si può affittare una abitazione come un ufficio o no?

Stando a quanto previsto dalla legge, non è possibile affittare un'abitazione come ufficio perché i dati catastali sulla tipologia di immobile da affittare vincolano il contratto stipulato tra le parti e determinano l’entità di pagamento delle imposte, come Imu e Tari, che so.no differenti tra abitazioni e immobili adibiti a uffici.

Si può affittare un’abitazione come ufficio? Quando si decide di affittare un immobile, la legge prevede che nella stipula del contratto da registrare venga riportata obbligatoriamente la destinazione d’uso dello stesso. Il contratto deve essere registrato dal locatore entro 30 giorni dalla sottoscrizione del contratto e una volta compiuto tale passaggio vengono registrati i dati catastali dell’immobile.

Si tratta di un passo importante da compiere perché in base a destinazione d’uso dell’immobile e dati catastali vengono determinate le imposte da pagare, da Imu e Tasi, alla Tari sui rifiuti che generalmente per un ufficio è più alta che per una abitazione. L’affitto di un immobile richiedere, dunque, obbligo di indicare a che fine l’immobile viene locato ma spesso ci si chiede se un’abitazione può essere affittata come ufficio o no.

  • Posso affittare o no abitazione come ufficio
  • Quando e come affittare abitazione come ufficio

Posso affittare o no abitazione come ufficio

Considerando la premessa riportata che prevede che al momento di stipula e registrazione di un contratto di affitto è obbligatorio riportare in esso destinazione d’uso dell’immobile e dati catastali, stando a quanto previsto dalle norme in vigore, non è possibile affittare un'abitazione come ufficio.

I dati catastali sulla tipologia di immobile da affittare, infatti, vincolano il contratto stipulato tra le parti e determinano l’entità di pagamento delle tasse per case in affitto, come Imu e Tari, che sono differenti tra immobili adibiti ad abitazioni e immobili adibiti a uffici, per cui  la pratica di affitto di una abitazione a destinazione ufficio non può essere considerata regolare perché la legge prevede l'allineamento tra categoria catastale dell’immobile e destinazione d'uso e se tale allineamento non dovesse sussistere l’eventuale contratto stipulato sarebbe nullo.

Per riassumere, dunque, non è possibile affittare una abitazione come ufficio o comunque per un uso diverso rispetto a quanto riportato sul contratto ma non è nemmeno possibile riportare nel contratto di locazione una categoria catastale differente da quella di effettiva destinazione dell’immobile.

Ciò significa che se il proprietario dell’abitazione la affitta ad uso abitativo, l’inquilino non può trasformare l’immobile senza comunicarlo al locatore. In questo caso, lo stesso inquilino potrebbe andare incontro ad un procedimento di sfratto.

Quando e come affittare abitazione come ufficio

Si può effettuare una abitazione come ufficio se sussistono esigenze in tal senso e quando locatore e inquilino sono d’accordo a modificare il contratto ad uso abitativo in essere. Se si vuole affittare, dunque, una abitazione come ufficio è necessario che:

  • le parti siano d’accoro;
  • il proprietario chieda direttamente all’Agenzia delle Entrate anche online la visura catastale dell’immobile in questione;
  • indicare nel contratto la nuova categoria catastale nel contratto di locazione.

Se non avvengono tali variazioni, che rendono legale e ufficiale l’affitto di un ufficio e per cui rispetto ad una abitazione vengono rideterminate anche le imposte da pagare mettendosi dunque in regola con il Fisco, si va incontro a sanzioni anche salate.

Se, infatti, il contratto di affitto riporta dati catastali errati si rischiano le seguenti sanzioni:

  • recupero a tassazione dell’imposta effettivamente dovuta;
  • una sanzione compresa tra un minimo di 120 a un massimo di 240% dell’imposta dovuta.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie