Si può comprare una casa affittata dove abita e vive un inquilino o no

Decidere di acquistare casa in affitto dove già abita un inquilino: quando si può fare, rischi e vantaggi previsti. Cosa sapere

Si può comprare una casa affittata dove

Si può comprare o no una casa affittata dove vive un inquilino?

E’ possibile comprare una casa affittata dove vive un inquilino, accettando, però, tutte le eventuali conseguenza che questa situazione può comportare. Se, infatti, si compra la casa che risulta affittata e con un inquilino che ci abita regolarmente, decidendo di comprarla con l’inquilino ancora dentro si rischia di ritardare l’ingresso nella stessa casa se l’inquilino tarda a liberare casa e se si dovesse arrivare, nel caso estremo, ad avviare la procedura di sfratto, potrebbero passare anche anni prima che chi compra possa finalmente entrare nella sua nuova casa.

Comprare casa è un passo importante che purtroppo tate persone oggi compiono sempre più tardi a causa di condizioni lavorative precarie che non danno certezze tali da poter accendere un mutuo. E quando finalmente si decide di fare il grande passo, la scelta della casa giusta è molto ardua, tra case nuove ma più costose rispetto a case vecchie, tipologie di costruzioni, zone migliori in cui abitare.

E possono verificarsi casi in cui la casa che ci colpisce risulti già in affitto. La presenza di un inquilino nella casa che si vorrebbe comprare non è un problema da poco. Ma si può comprare una casa affittata dove vive un inquilino?

  • Comprare una casa affittata dove abita e vive un inquilino si può o no
  • Comprare una casa affittata dove vive un inquilino cosa fare
  • Comprare casa affittata dove vive inquilino come seconda casa
  •  

Comprare una casa affittata dove abita e vive un inquilino si può o no

Stando alle regole attualmente previste, è sempre possibile comprare una casa affittata dove vive un inquilino, accettando, però, tutte le eventuali conseguenze che questa situazione può comportare. Se, infatti, si compra la casa che risulta affittata e con un inquilino che ci abita regolarmente, decidendo di comprarla con l’inquilino ancora dentro si rischia di ritardare l’ingresso nella stessa casa se l’inquilino tarda a liberare casa e se si dovesse arrivare, nel caso estremo, ad avviare la procedura di sfratto, potrebbero passare anche anni prima che chi compra possa finalmente entrare nella sua nuova casa.

Inoltre se l’inquilino non libera la casa entro 18 mesi, chi compra rischia di perdere la possibilità di usufruire delle agevolazioni fiscali legate alla prima casa, perché per poter beneficiare del bonus prima casa è necessario che la casa che si compra risulti abitazione principale e che il compratore vi fissi la residenza entro 18 mesi dal rogito.

Comprare una casa affittata dove vive un inquilino cosa fare

Ma cosa fare quando si decide di comprare casa affittata dove abita già un inquilino? La procedura per la compravendita della casa è quella generalmente prevista: proposta, firma del contratto preliminare di vendita, rogito, con tutti i vari passaggi intermedi, da perizia a versamento caparra a mutuo.

Per l’inquilino, il passaggio eventuale della proprietà non cambia nulla. Un eventuale nuovo proprietario che non abbia bisogno della casa per richiedere la liberazione dell’appartamento deve comunque rispettare le scadenze contrattuali precedentemente stipulate, ricordandosi sempre di rispettare il periodo di tempo di preavviso di sei mesi stabilito dalla legge.

Se, invece, la casa da comprare già affittata dove vive l’inquilino serve subito ai nuovi proprietari, in vista di una vendita possibile, per evitare problemi con inquilini e acquirenti, è bene che il proprietario dia sempre all’inquilino il preavviso di sei mesi per la conclusione del contratto di locazione.

Comprare casa affittata dove vive inquilino come seconda casa

Assodato che è possibile comprare casa affittata dove vive già un inquilino, è bene chiarire che se la casa da comprare deve essere una prima si potrebbe andare incontro ai rischi sopra riportati, ma se la casa da comprare dove abita già un inquilino viene acquistata come investimento di una seconda casa magari da riaffittare, potrebbe implicare diversi vantaggi.

Innanzitutto comprare una casa già affittata permette di risparmiare sul prezzo di vendita: una casa venduta in cui abita già un inquilino all’interno subisce una svalutazione che oscilla dal 20 al 30% in base a diversi elementi che possono essere scadenza contrattuale, tipologia di contratto stipulato e canone di locazione pagato dall’inquilino e il deprezzamento aumenta se l’inquilino è moroso.

In questo caso, come anche nel caso in cui sia stato avviato un procedimento di sfratto nei confronti dell’inquilino che già abita in casa, il veditore, come stabilito dal Codice Civile, è tenuto ad informare l’acquirente di ogni situazione senza nascondere eventuali morosità o procedimenti legali in corso.

Insieme al prezzo più basso, la convenienza di comprare una casa affittata dove abita già un inquilino è che proprio perché già in affitto evita al compratore di dover cercare un nuovo inquilino.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie