Si può fare un balcone in una casa in condominio da zero o usando una finestra o è vietato

Consenso unanime dall’assemblea di condominio: come fare un balcone in casa in condominio da zero. Regole e chiarimenti

Si può fare un balcone in una casa in co

Si può fare un balcone in una casa in condominio da zero?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, si può fare un balcone in una casa in condominio da zero o usando una finestra ma solo a condizione di avere approvazione unanime da parte dell’assemblea e a condizione che il regolamento di condominio non vieti qualsiasi lavoro di intervento sulle parti comuni dell’edificio condominiale. 
 

Si può fare un balcone in una casa in condominio usando una finestra o è vietato? Fare un balcone in una casa in condominio da zero o usando una finestra non è certo un intervento frequente ma ciò non significa che non venga mai attuato o richiesto. Si tratta, però, di un lavoro particolare e importante per cui è necessario conoscere le regole in vigore. 

  • Fare balcone in casa in condominio da zero o usando finestra si può fare o no
  • Permessi necessari per fare balcone casa in condominio da zero o usando finestra

Fare balcone in casa in condominio da zero o usando finestra si può fare o no

Per realizzare un balcone in una casa in condominio da zero o usando una finestra è necessario presentare richiesta all'assemblea di condominio che deve approvare il progetto all'unanimità. Bisogna, inoltre, capire se il regolamento di condominio prevede divieti di interventi sulle parti comuni e la facciata dell’edificio condominiale perché in tal caso è del tutto vietato fare un balcone in una casa in condominio. 

Le norme in vigore permettono ad ogni condomino di usare le parti comuni dell’edificio condominiale, anche apportandovi alterazioni, a condizione di non intaccare o rovinare decoro architettonico dell’edificio e stabilità dell’edificio e di non impedire ad altri condomini di fare pari uso delle parti condominiali comuni. Ma ovviamente creare un balcone da zero in una casa in condominio è un intervento decisamente importante che non può essere realizzato dal singolo condomino su sua iniziativa senza chiedere all’assemblea.

Usare, infatti, una finestra per realizzare un balcone in una casa in condominio implica necessariamente un’alterazione della facciata dell’edificio condominiale per cui per farlo bisogna avere il permesso condominiale ma anche fare una serie di valutazioni su sicurezza e requisiti tecnici necessari da soddisfare per poter creare un balcone da zero in una casa in condominio. 

Dunque, per riassumere, si può fare un balcone in una casa in condominio da zero o usando una finestra ma solo a condizione di avere approvazione unanime da parte dell’assemblea e a condizione che il regolamento di condominio non vieti qualsiasi lavoro di intervento sulle parti comuni dell’edificio condominiale. 

Permessi necessari per fare balcone casa in condominio da zero o usando finestra

Per fare un balcone in una casa in condominio da zero o usando la finestra non è solo necessario avere consenso unanime dall’assemblea condominiale e che il regolamento di condominio non preveda alcun divieto in merito, ma è anche obbligatorio chiedere il permesso di costruire al Comune.

La realizzazione di un balcone in una casa in condominio da zero rientra, infatti, tra gli interventi edilizi di ampliamento della volumetria della casa per cui è sempre necessari che il Comune dove si trova la casa su cui realizzare l’intervento rilasci il permesso di costruire, altrimenti si rischia di incorrere nel reato di abuso edilizio, con tutte le conseguenze che esso comporta.

Il rilascio del permesso di costruire da parte del Comune è spesso subordinato alla presentazione all’ufficio tecnico del Comune della delibera dell’assemblea di condominio che ha approvato all’unanimità il lavoro da fare. 
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il