Si può mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio o singola proprietà?

Si può mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio non rechi pregiudizio alle parti comuni dell’edificio: norme in vigore

Si può mettere un lavandino su un balcon

Si può mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio o singola proprietà?

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, sul balcone nella propria casa in condominio o singola proprietà è possibile mettere un lavandino, a condizione che l'opera sia fatta esclusivamente nella parte privata di proprietà, che si rispettino le norme vigenti in materia di scarichi e che l'installazione del lavandino non rechi pregiudizio alle parti comuni dell’edificio condominiale.
 

Si può mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio o singola proprietà? I proprietari di casa, soprattutto con il passare del tempo, sono sempre attenti a possibili modifiche che potrebbero rappresentare comodità in casa, con una migliore organizzazione, o gestione degli spazi, o lavori di installazione di parti che potrebbero facilitare la vita quotidiana. 

Per comodità sono tanti coloro che vogliono mettere lavandini in balcone ma spesso ci si chiede se si può fare o meno, se servono permessi, o autorizzazioni, o ci sono regole specifiche da seguire, o se, invece, ogni condominio è libero di agire come meglio crede. Vediamo allora cosa prevedono le norme in vigore in merito.

  • Mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio o singola proprietà si può fare o no
  • Mettere un lavandino in balcone in una casa in condominio o singola proprietà permessi e autorizzazioni
     

Mettere un lavandino su un balcone in una casa in condominio o singola proprietà si può fare o no

Stando a quanto previsto dalle norme in vigore, sul balcone nella propria casa in condominio o singola proprietà è possibile mettere un lavandino, a condizione che l'opera sia fatta esclusivamente nella parte privata di proprietà, che si rispettino le norme vigenti in materia di scarichi e che l'installazione del lavandino non rechi pregiudizio alle parti comuni dell'edificio condominiale.

Il Codice Civile stabilisce, infatti, che ogni condomino, nel piano o porzione di piano di sua proprietà, può fare in piena libertà tutto ciò che desidera ma non può mai eseguire opere che rechino danno alle parti comuni dell'edificio.

Ciò significa che senza recare alterazioni, modifiche o danni alle parti comuni di un edificio condominiale, ogni condominio ha la piena libertà di poter mettere su un balcone in una casa in condominio o nella singola proprietà privata un lavandino.

Mettere un lavandino in balcone in una casa in condominio o singola proprietà permessi e autorizzazioni

Confermata la possibilità di mettere un lavandino in balcone in una casa in condominio, a condizione di rispettare tutte le norme sopra riportate, è bene sapere che quando si decide di installare un lavandino in balcone non serve alcun permesso specifico, come un permesso di costruire, né servono autorizzazioni condominiali, comunali, licenza edilizia, Cila. Si può procedere al lavoro in piena autonomia e libertà.
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il