Simulatore online INPS per calcolo riscatto contributi online è ufficiale. Ecco come funziona

Al via da settembre 2021 nuovo servizio ufficiale di simulazione online per calcolo riscatto dei contributi ai fini pensionistici: cosa prevedono regole in vigore

Simulatore online INPS per calcolo risca

Come funziona il simulatore online Inps per calcolo riscatto contributi online 2021?

Il nuovo simulatore online Inps per calcolo riscatto contributi online 2021 permette di conoscere se e quanto conviene riscattare il periodo di studi della laurea ai fini pensionistici, sia relativamente al riscatto ordinario e sia relativamente al riscatto agevolato, semplicemente accedendo al sito Inps e inserendo le informazioni richieste. Dopodicchè calcola il risultato dell’onere per il riscatto. 

Come funziona il simulatore online Inps 2021 per calcolo riscatto dei contributi online? Riscattare gli anni degli studi di laurea ai fini pensionistici può risultare conveniente, ma forse non sempre, implica pagamenti per il riscatto che a volte possono essere alti, ma non sempre, può essere ordinario o agevolato. Il riscatto del corso di laurea è un istituto che permette di valorizzare lo stesso periodo di studi ai fini pensionistici e si può esercitare solo se l’interessato abbia conseguito il titolo di studio.

Per capire se e quanto conviene riscattare gli anni di laurea è ormai possibile effettuare direttamente sul sito Inps una simulazione. E', infatti, stato reso ufficialmente disponibile da settembre 2021 il simulatore online Inps per il calcolo del riscatto dei contributi online. Vediamo come funziona.

  • Come funziona simulatore online Inps per calcolo riscatto contributi online 2021
  • Simulatore online Inps calcolo riscatto contributi chi e come può accedervi

Come funziona simulatore online Inps per calcolo riscatto contributi online 2021

Il simulatore online Inps per calcolare il riscatto dei contributi, stando a quanto previsto dalle regole 2021, fornisce informazioni su: 

  • diverse tipologie di riscatto di laurea disponibili, se ordinario, agevolato o inoccupato;
  • possibili vantaggi fiscali derivanti dal pagamento dell’onere;
  • costo del riscatto e rateizzazione; 
  • decorrenza della pensione;
  • beneficio pensionistico stimato se si sceglie di riscattare il periodo della laurea.

Per ottenere la simulazione del proprio calcolo di riscatto dei contributi 2021 basta seguire tre passaggi:

  • rispondere alle nove domande predisposte dall’Inps;
  • premendo il tasto ‘Avanti’ per proseguire nella simulazione;
  • cliccare su ‘Indietro’ per controllare o modificare i dati inseriti.

Le nove domande a cui rispondere per ottenere il calcolo 2021 del riscatto dei contributi ai fini pensionistici sono le seguenti:

  • durata del corso universitario di studi; 
  • data di iscrizione all'università; 
  • data di nascita; 
  • genere (se si è uomo o donna); 
  • se si è già un lavoratore;
  • si è lavorato ininterrottamente;
  • data del primo contributo accreditato alla propria posizione assicurativa; 
  • in quale gestioni si è lavorato; 
  • qual è la retribuzione lorda relativa agli ultimi 12 mesi effettivamente lavorati.

In questo caso, se il periodo di lavoro è inferiore all’anno, la retribuzione deve essere rapportata ad anno. Per esempio, se si è lavorato solo per due mesi percependo 4.000 euro bisogna indicare 24.000 euro (pari a 4.000 euro diviso due mesi moltiplicato per dodici).

Ricordiamo che per ogni genere di riscatto dei contributi di laurea, che si tratti di quello ordinario o agevolato, ecc, il periodo massimo che può essere riscattato è pari alla durata legale del corso di studi e gli anni di iscrizione fuori corso non sono riscattabili, e che per gli iscritti solo ad una cassa privata professionale il riscatto deve essere richiesto alla cassa di appartenenza.

Simulatore online Inps calcolo riscatto contributi chi e come può accedervi

Possono accedere al sito Inps per usare il simulatore online Inps per il calcolo del riscatto dei contributi tutti gli utenti in generale, ma in questa prima fase di avvio l'accesso vale solo per gli utenti inoccupati e coloro che rientrano interamente nel sistema di calcolo contributivo della pensione. 

In un secondo momento, sarà rilasciata un'altra versione del simulatore a cui potranno accedere tutti gli utenti. Il servizio è raggiungibile accedendo al sito dell’Inps e seguendo il percorso ‘Prestazioni e servizi’, ‘Servizi & Riscatto Laurea – Simulatore’. Per accedervi non è richiesto l’inserimento delle proprie credenziali.
 
Stando a quanto previsto dalle leggi 2021 in vigore, i periodi di studio che si possono riscattare ai fini pensionistici sono:

  • diplomi universitari, i cui corsi non siano stati di durata inferiore a due e superiore a tre anni;
  • diplomi di laurea i cui corsi non siano stati di durata inferiore a quattro e superiore a sei anni;
  • diplomi di specializzazione conseguiti dopo la laurea e al termine di un corso di durata non inferiore a due anni;
  • dottorati di ricerca;
  • titoli accademici come Laurea (L), al termine di un corso di durata triennale e Laurea Specialistica (LS), al termine di un corso di durata biennale propedeutico alla laurea.
     

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il