Spid obbligatorio per reddito cittadinanza 2021. Per chi e da quando

Dal prossimo 2021 chi percepisce il reddito di cittadinanza deve obbligatoriamente avere lo Spid: da quando scatta obbligo

Spid obbligatorio per reddito cittadinan

Da quando scatta l’obbligo dello Spid per chi ha il reddito di cittadinanza?

L’obbligo di dotarsi dello Spid per chi ha il reddito di cittadinanza scatta in due fasi: per chi è già precettore di reddito di cittadinanza, è già iscritto alla piattaforma MyAnpal e ha già sottoscritto il Patto per il Lavoro, l’obbligo dello Spid scatta dal primo marzo 2021, mentre per chi deve ancora iscriversi ai Centri per l'impiego e sottoscrivere il Patto per il lavoro, l’obbligo di dotarsi di Spid scatta dall’11 gennaio 2021.
 

Non cambiano modalità di richiesta e requisiti per avere il reddito di cittadinanza 2021 ma dal prossimo anno per i beneficiari del sussidio sono previsti nuovi controlli ma anche la novità dello Spid obbligatorio, che diventa tale in due tappe. Vediamo cosa prevede la novità dello Spid obbligatorio per chi percepisce il reddito di cittadinanza 2021.

  • Spid obbligatorio per reddito cittadinanza 2021 per chi 
  • Spid obbligatorio per reddito cittadinanza 2021 da quando


Spid obbligatorio per reddito cittadinanza 2021 per chi 

Stando a quanto previsto dalle ultime novità, dal prossimo anno diventa obbligatorio per tutti i beneficiari del reddito di cittadinanza avere lo Spid, Sistema pubblico di identità digitale che offre l’opportunità di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati.

L’obbligo di avere lo Spid sarà per chi già percepisce il reddito di cittadinanza e ha sottoscritto già il Patto per il Lavoro e chi presenta nuova domanda per avere il reddito di cittadinanza.

Spid obbligatorio per reddito cittadinanza 2021 da quando

L’obbligo dello Spid legato al reddito di cittadinanza scatterà il prossimo anno in due fasi. Dall’11 gennaio 2021, infatti, l’obbligo di dotarsi di Spid scatta per chi deve ancora iscriversi ai Centri per l'impiego e sottoscrivere il Patto per il lavoro, mentre dal primo marzo 2021 l’obbligo di dorarsi di Spid scatta per è già beneficiario del reddito di cittadinanza e sottoscrive il Patto per il Lavoro presso i Centri dell'Impiego. 

In particolare, chi è già registrato a MyAnpal può accedere alla piattaforma con le vecchie credenziali fino al 28 febbraio 2021 e dal primo marzo deve avere lo Spid, mentre chi deve ancora iscriversi a MyAnpal, avrà l’obbligo di avere lo Spid a partire dall’11 gennaio 2021 e solo con lo Spid si potrà registrare al sito stesso.

Lo Spid obbligatorio è, infatti, necessario per accedere al sito MyAnpal, piattaforma per i sottoscrittori del Patto per il Lavoro. In alternativa allo Spid si può accedere con la Cns, Carta nazionale dei servizi, o la Cie, Carta di identità elettronica. In mancanza di Spid, Cie e Cns non si potrà accedere a MyAnpal. 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il