Stage e tirocinio 2020, le differenze. Cosa cambia nel contratto

Cosa cambia tra stage e tirocinio 2020 e differenze nel contratto: tipologie, durate e retribuzioni. Cosa c’è da sapere e chiarimenti

Stage e tirocinio 2020, le differenze. Cosa cambia nel contratto

Quali sono le differenze tra stage e tirocinio 2020?

Tra stage e tirocinio 2020 non sussiste in realtà alcuna differenza sostanziale. Si tratta, infatti, di sinonimi che un periodo di formazione per inserimento nel mondo del lavoro e l’unica effettiva differenza esistente da contratto è che lo stage è facoltativo mentre il tirocinio è obbligatorio soprattutto per determinati percorsi formativi o professionali.

 

Quali sono le differenze tra stage e tirocinio? Spesso ci si pone questa domanda quando ci si ritrova davanti alla possibilità di frequentare uno stage o un tirocinio ed è bene innanzitutto chiarire che stage e tirocinio cono fondamentalmente la stessa cosa e nulla cambia nei contratti, sia per retribuzioni che per durate e garanzie, tra stage e tirocinio.
Vediamo quali sono regole e differenze tra stage e tirocini 2020.

  • Differenze tra stage e tirocini 2020
  • Stage e tirocinio 2020 cosa cambia nel contratto
  • Tipologie e durate di stage e tirocini 2020
  • Chi può partecipare a stage e tirocini 2020

Differenze tra stage e tirocinio 2020

Se, come detto, a livello pratico non vi è alcuna differenza tra stage e tirocinio, essendo percorsi di formazione e specializzazione volti all’inserimento nel mondo del lavoro, l’unica differenza che sussiste tra stage e tirocinio è che il primo volontario e il lavoratore o studente può decidere se e quando farlo, mentre il tirocinio è un periodo di formazione spesso obbligatorio per chi vuole intraprendere un determinato percorso professionale. Per esempio, alcuni corsi di laurea prevedono tirocini obbligatori (chiamati curriculari), come accade alla facoltà di informatica, per laurearsi.

Vi sono, però, anche tirocini, detti extracurriculari, che non sono obbligatori ai fini della laurea e si configurano pertanto come stage.

Stage e tirocinio 2020 cosa cambia nel contratto

Sostanzialmente stage e tirocinio non prevedono differenze nel contratto se non per tipologia di stage o tirocinio che si svolge e per durata, che varia in base alla tipologia di stage e tirocinio che si svolge.

Altra differenza può riguardare la retribuzione. In realtà stage e tirocinio non sono retribuiti con busta paga come previsto per ogni altro dipendente ma prevedono un deve compenso minimo, che è solitamente di 300 euro lordi mensili.

E’ bene precisare che per le aziende e imprese che non erogano compensi a stagisti e tirocinanti è prevista una sanzione amministrativa compresa tra 1.000 e 6.000 euro.

Tipologie e durate di stage e tirocini 2020

Come accennato a inizio pezzo, dunque, le differenze tra contratto di stage e tirocinio sono quasi nulle per quanto riguarda le norme che disciplinano il loro svolgimento. In ogni caso si tratta infatti di percorsi di formazione e specializzazione sostanzialmente volti all’inserimento del tirocinante o stagista nel mondo del lavoro. Le differenze, piuttosto, si configurano a livello di tipologia di stage che si può svolgere e in base ad essa varia anche la durata del tirocinio.

In particolare, stando a quanto previsto attualmente, tipologie di stage e relativa durata massima sono le seguenti:

  • stage formativo e di orientamento che ha una durata massima di 6 mesi;
  • stage di inserimento e reinserimento al lavoro che ha una durata massima di 12 mesi;
  • stage a favore dei soggetti svantaggiato che ha una durata massima di 12 mesi, che salgono fino a 24 mesi per quelli organizzati per i disabili.

I tirocini, invece, possono essere:

  • Curriculari, obbligatori e inseriti in molti piani di studio universitari e sono indispensabili per proseguire la propria carriera accademica.
  • Extracurriculari, facoltativi e che possono essere considerati stage;
  • Professionali, i praticantati, che sono obbligatori per alcune professioni come, per esempio, l'avvocato e il giornalista;
  • formativi attivi, i cosiddetti TFA, percorsi di formazione che abilitano all'insegnamento e prevedono un esame finale.

Chi può partecipare a stage e tirocini 2020

Possono partecipare a stage e tirocini 2020 le seguenti tipologie di persone:

  • coloro che hanno completato un percorso di studio e vogliono intraprendere un percorso di formazione o specializzazione;
  • chi è in stato di disoccupazione;
  • lavoratori occupati ma alla ricerca di nuova occupazione;
  • lavoratori che beneficiano di strumenti di sostegno al reddito;
  • soggetti svantaggiati e disabili.

Ti è piaciuto questo articolo?







Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Puoi Approfondire
Ultime Notizie