Tutti i lavori sono davvero gratis con il Bonus 110% casa per ristrutturazione realmente o no

Al bonus 110% casa per ristrutturazione si può accedere in tre modi: via detrazione con la dichiarazione dei redditi, con la cessione del credito o con lo sconto diretto in fattura.

Tutti i lavori sono davvero gratis con i

Lavori con bonus 110% casa sono davvero gratis?

Ci sono due aspetti da considerare per comprendere se i lavori con bonus 110% casa sono davvero gratis. Il primo è quello della capienza fiscale. Il secondo aspetto da valutare è il tetto di spesa che può essere portato in detrazione.

C'è il bonus 110% casa per ristrutturazione a rappresentare un grande richiamo per i contribuenti italiani. Lo è perché, come lascia intendere la stessa denominazione, c'è la possibilità di recuperare l'intera spesa effettuata e dunque di effettuare i lavori gratis. Ma è veramente così? Sì, o quasi.

Ci sono infatti due condizioni fondamentali da rispettare che potrebbero mettere in discussione il traguardo della gratuità. In tutti i casi non bisogna mai perdere di vista due principi.

Il primo è l'indispensabilità di migliorare l'efficienza energetica di almeno due classi o comunque il raggiungimento della classe più alta. Il secondo è l'esecuzione di almeno uno dei cosiddetti interventi trainanti ovvero principali.

Si tratta dei lavori di isolamento termico degli involucri edilizi, della sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, della sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari, degli interventi antisismici.

Associati a questi lavori ci sono i trainati ovvero quelli che possono essere fiscalmente agevolati solo se uno dei precedenti è stato realizzato. Della lista fanno parte i lavori di efficientamento energetico, l'installazione di impianti solari fotovoltaici, la realizzazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici.

Al bonus 110% casa per ristrutturazione si può accedere in tre modi: via detrazione con la dichiarazione dei redditi, con la cessione del credito o con lo sconto diretto in fattura. Vediamo quindi con maggiore attenzione

  • Lavori con bonus 110% casa sono davvero gratis
  • Utilità bonus 110% casa per ristrutturazione

Lavori con bonus 110% casa sono davvero gratis

Ci sono due aspetti da considerare per comprendere se i lavori con bonus 110% casa sono davvero gratis. Il primo è quello della capienza fiscale. In pratica è possibile fruire della facilitazione economica entro il limite dell'imposta annua indicata nella dichiarazione dei redditi.

La cifra che non trova capienza non può essere utilizzata o chiesta a rimborso. Il secondo aspetto da valutare è il tetto di spesa che può essere portato in detrazione. Cambia da lavoro a lavoro e se la cifra degli interventi è maggiore del limite ammesso, la parte eccedente dovrà essere pagata a parte. Qualche esempio?

  • riqualificazione energetica di edifici esistenti: 100.000 euro
  • su involucro di edifici esistenti come pareti, finestre, tetti e pavimenti: 60.000 euro
  • installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda: 60.000 euro
  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate: 50.000 euro per gli edifici unifamiliari
  • interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti: 20.000 euro
  • installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica: 48.000 euro
  • installazione di impianti solari fotovoltaici, di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati: 1.000 euro per ogni kWh di capacità di accumulo
  • installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici: 3.000 euro

Utilità bonus 110% casa per ristrutturazione

Il consumo di energia è la quantità di energia consumata da un processo, sistema o apparecchio o da un paese, una persona o un'azienda. Risparmiare energia significa semplicemente usare meno energia.

In tutti i casi  per fruire del bonus 110% casa è richiesto un miglioramento di due classi energetiche al termine dei lavori. I benefici sono presto detti: se a due edifici viene fornita la stessa quantità di energia per creare calore, l'edificio che può generare e trattenere più calore, invece di creare solo un po' di calore e poi perderlo, è quello più efficiente dal punto di vista energetico.

L'efficienza energetica è un modo per gestire e limitare questa crescita del consumo di energia, salvaguardare il pianeta e assicurare energia per le generazioni future.

Nel piccolo per sapere come essere più efficienti dal punto di vista energetico, il primo punto da cui iniziare è assicurarsi che la propria casa e tutti i tuoi apparecchi elettrici funzionino nel modo più efficiente possibile.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il