Un minore può aprire srl o esserne socio secondo leggi 2021 in vigore

Minore socio di una Srl solo su autorizzazione del giudice tutelare: cosa prevede la legge in vigore, regole e chiarimenti

Un minore può aprire srl o esserne socio

Un minore può aprire una Srl o esserne socio?

Stando a quanto previsto dalle leggi 2021 in vigore, un minore può aprire o essere socio di una Srl sia al momento della sua costituzione sia successivamente, ma si tratta comunque di un atto straordinario che deve essere autorizzato in ogni caso dal giudice tutelare. Senza autorizzazione da parte del giudice, infatti, l’atto di costituzione o in cui si dichiara il minorenne socio diventa annullabile.
 

Un minore può aprire o essere socio di una Srl? Aprire una Srl o diventarne socio è una operazione che comporta diverse responsabilità. Una Srl è una società a responsabilità limitata e di capitali, dotata di personalità giuridica, che risponde solo limitatamente alle quote versate dai soci e che prevede totale divisione dei beni privati degli azionisti partecipanti dal patrimonio della società, in modo tale che in presenza di debiti il patrimonio dei soci non possa essere toccato ma solo quello della stessa società. 

  • Un minore può aprire srl o esserne socio
  • Minore socio di una Srl ruolo dei genitori o tutori legali

Un minore può aprire srl o esserne socio

Stando a quanto previsto dalle leggi 2021 in vigore, un minore può aprire o essere socio di una Srl sia al momento della sua costituzione sia successivamente, ma si tratta comunque di un atto straordinario che deve essere autorizzato in ogni caso dal giudice tutelare. Senza autorizzazione da parte del giudice, infatti, l’atto di costituzione o in cui si dichiara il minorenne socio diventa annullabile.

Figura e ruolo nel giudice nell’autorizzazione a costituire o essere socio di una Stò sono fondamentali, considerando che, per la legge, i minori non hanno capacità di agire, ma, esattamente come interdetti o inabilitati, possono comunque partecipare ad una Srl previe autorizzazioni e nomina di tutori legali.

Minore socio di una Srl ruolo dei genitori o tutori legali

Una volta ottenuta l’autorizzazione da parte del giudice perché il minore possa aprire una Srl o essere socio di una Srl, il passo successivo da compiere è quello della nomina di tutori legali del minore, generalmente i genitori, o in loro mancanza terze persone vicine al minore o nominate sempre dal giudice.

La nomina dei tutori legali, i genitori o altri, è importante per gestione e tutela del minore all’interno della Srl, e i loro nomi, insieme a quello del minore socio, sono riportati nel libro soci della società insieme alle seguenti informazioni: 

  • numero del provvedimento del giudice tutelare per l’autorizzazione al minore a partecipare alla Srl;
  • data del provvedimento del giudice tutelare;
  • nome del tutore che gestirà in nome del minore gli atti della società (amministrazione, esercizio di voto in assemblea).

Secondo le norme attuali, infatti, nel caso di un minore che apre una Srl o ne diventa socio, si opera diversamente sugli atti a seconda che si tratti di atti di ordinaria o straordinaria amministrazione.

In particolare, per gli atti di ordinaria amministrazione il minore può operare in maniera disgiunta dai genitori, mentre per gli atti di straordinaria amministrazione si deve lavorare congiuntamente con entrambi i genitori che, a loro volta, devono ottenere sempre autorizzazione da parte del giudice di competenza.
 

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il